Ripescati, riciclati e dissidenti: nasce il gruppo dei moderati di Torre del Greco

metropolisweb,  

Ripescati, riciclati e dissidenti: nasce il gruppo dei moderati di Torre del Greco

Torre del Greco. Il motto scelto in vista delle elezioni 2018 è indicativo: «Ci vuole coraggio». Sì, perché ai promotori del nascente terzo polo all’ombra del Vesuvio – lo storico democristiano Giovanni Palomba e l’ex forzista Gennaro Granato, fino a oggi insieme solo per sfiduciare l’ex sindaco Valerio Ciavolino – non è mancato il coraggio di mettere insieme una serie di ripescati, riciclati e dissidenti per costituire il «tavolo dei moderati» destinato a fare da ago della bilancia tra il centrodestra e il centrosinistra.

Il parterre dei volti noti 

A dire sì all’iniziativa nata con l’obiettivo di «ripartire da una politica per i cittadini» ci sono nomi noti da vent’anni all’ombra del Vesuvio: a partire proprio da Giovanni Palomba e Gennaro Granato per finire al sempreverde Alfonso Fasolino – già consigliere comunale con Antonio Cutolo e poi sostenitore dell’ex sindaco Gennaro Malinconico – e ai ripescati Luigi Solletico e Giuseppe Speranza, protagonisti in chiaro scuro delle esperienze targate Valerio Ciavolino e Ciro Borriello. E poi Umberto Polese, assente dalla scena politica dal 2006, l’ex vicesindaco Rosario Rivieccio e l’ex assessore Liborio D’Urzo – entrambi in passato con Ciro Borriello – nonché Vittorio Guarino, ex delfino di Alfonso Ascione e assessore all’epoca del primo mandato del chirurgo plastico. A completare il quadro, la baby politica Annalaura Guarino – figlia dell’ex assessore Ferdinando Guarino – entrata in rotta di collisione con l’ex sindaco Ciro Borriello dopo la cacciata del padre dalla giunta.

Gli obiettivi della coalizione

Insomma, un coacervo di ideologie unite da un unico obiettivo: stare dalla parte opposta rispetto a Ciro Borriello. «Le future battaglie politiche si vinceranno al centro – spiegano in una nota i rappresentanti del nascente terzo polo – raccogliendo il massimo consenso proprio tra gli elettori moderati, disillusi dalle promesse dei  vari schieramenti politici». Del gruppone della coalizione alternativa ai due poli non faranno parte Gaetano Frulio e Filippo Colantonio, sfilatisi in extremis dopo avere partecipato a tutti i precedenti incontri.

twitter: @a_dortucci

CRONACA