Castellammare. Fine della fuga per il ras dei Cesarano Solimene: si consegna a Frosinone

metropolisweb,  

Castellammare. Fine della fuga per il ras dei Cesarano Solimene: si consegna a Frosinone

San Silvestro. A Portici un 49enne ricoverato per ustioni. Trentacinque feriti, anche un bambino
Sangue sulle strade. Scontro frontale, 4 morti

Sì è presentato alle porte del carcere di Frosinone alle prime luci dell’alba. In una mano un borsone sportivo, nell’altra l’ultima sigaretta da uomo libero. «Aprite, sono Solimene, il latitante», le parole ripetute davanti allo sguardo incredulo dei “custodi” del penitenziario laziale.

E’ finita così la fuga di Francesco Solimene, 34 anni, detto l’acquaiuolo, l’ex pugile prestato alla camorra ritenuto gura di punta del clan Cesarano di Castellammare di Stabia.

+++ L’ARTICOLO COMPLETO SU METROPOLIS OGGI IN EDICOLA +++

CRONACA