Torre del Greco. Killer in azione nel rione del clan, pescivendolo salvo per miracolo

Francesco Sabatino,  

Torre del Greco. Killer in azione nel rione del clan, pescivendolo salvo per miracolo

Salerno. Tenta di sgozzarsi davanti albero di Natale: è grave
Intervista a Don Alfonso. Le ricette per salvare l?ambiente e la salute

Si torna a sparare a Torre del Greco. Si torna a sparare nei vicoli della camorra, tra i palazzi cadenti e le piazze di spaccio. E se stavolta non c’è una lapide con sopra il nome di un morto ammazzato è solo per una «fortunata casualità», come ripetono, scuotendo la testa, gli investigatori che contano i fori dei proiettili sul cofano di quella “Lancia Y” nera. E’ l’auto di un pescivendolo incensurato finito nel mirino di due killer entrati in azione in sella a un motorino in pieno giorno, sotto gli occhi di decine di persone. Istantanee che riportano alla mente gli anni più bui della città. Quelli delle guerre di camorra e dei vicoli che diventano il far west dei sicari.

+++Leggi l’articolo completo su Metropolis in edicola o sulla versione digitale http://metropolis.ita.newsmemory.com/

CRONACA