Elements, la casa si protegge con il sistema modulare

Gennaro Annunziata,  

Elements, la casa si protegge con il sistema modulare

Con l’arrivo dell’Estate, secondo i dati Istat, il rischio di furti aumenta del 25% rispetto ad altri periodi dell’anno. I ladri approfittano per colpire del fatto che case e uffici restano incustoditi, mentre i proprietari si godono le vacanze. Per evitare spiacevoli sorprese al rientro sempre più italiani ricorrono, oltre che ai tradizionali strumenti antintrusione, come porte blindate e sbarre alle finestre, ad innovativi impianti di allarme come Elements della Gigaset, l’azienda tedesca leader in Europa nel mercato degli apparecchi telefonici DECT.

Elements è una famiglia di sensori e dispositivi tecnologici componibili che, collegati in modalità wireless tra di loro, costituiscono un sistema modulare scalabile, che è accessibile a distanza, via Internet. Elements è in grado di garantire la sicurezza di spazi abitativi e lavorativi di qualsiasi dimensione, controllando gli ingressi (porte e finestre) e rilevando ogni movimento all’interno di essi. È, attualmente, commercializzato in tre possibili “taglie” (S, M e L), composte ognuna da un certo numero di elementi, con possibilità, in caso di necessità, di acquistare ulteriori sensori.

Elements S, il sistema da noi provato, è ideale per appartamenti piccoli. È composto da una stazione base, un sensore porta (Door), un sensore rilevatore di movimento (Motion) ed un allarme a sirena (Siren).

Elements, la casa si protegge con il sistema modulare

La stazione base, cuore del sistema di allarme, è connessa alla rete elettrica attraverso un alimentatore e al router Internet tramite il cavo LAN in dotazione. Gestisce e salva nel cloud i dati forniti dai vari sensori (fino ad un massimo di 48) collegati wireless, via DECT, in tutta sicurezza (crittografia a 128 bit, AES).

Elements, la casa si protegge con il sistema modulare

Il sensore Door indica se la porta su cui è montato è aperta o chiusa. La sua sofisticata tecnologia è in grado di capire se la porta si apre normalmente o c’è un tentativo di scasso, nel qual caso fa scattare l’allarme. Registra in modo affidabile e preciso ogni apertura e chiusura, fornendo così, ad esempio, indicazioni sull’orario a cui i figli rientrano.

Elements, la casa si protegge con il sistema modulare

Il sensore Motion è un rilevatore di movimento a infrarossi che rileva se qualcuno è presente nell’area in cui viene collocato. Non viene attivato dai movimenti degli animali di piccola taglia (fino ai circa 25 kg), evitando che eventuali cani e gatti domestici siano causa di falsi allarmi.

Elements, la casa si protegge con il sistema modulare

Se il sistema rileva un accesso non autorizzato nell’ambiente protetto, Siren, collegata a una presa elettrica (gli altri sensori hanno invece una batteria interna CR123A) e associata sempre in modalità wireless alla base, emette un potente allarme dissuasore da 100 decibel, difficilmente ignorabile da chi si trova in prossimità, ma disattivabile a distanza.

Elements, la casa si protegge con il sistema modulare

Come abbiamo verificato nel corso del nostro test, in meno di mezz’ora è possibile posizionare ed attivare l’intero sistema. L’installazione è davvero semplice, tutto è configurabile in modalità plug and play, seguendo le istruzioni fornite dall’app gratuita, Gigaset elements, installata su uno smartphone (con sistema operativo iOS7 o Android 4.0, e superiori). Completata l’operazione di setup, attraverso l’app, è possibile accedere, da ovunque ci si trovi, al sistema per conoscere lo status dei sensori posizionati nell’appartamento. L’app offre quattro modalità di funzionamento: “fuori casa” (quando a casa non c’è nessuno), “a casa”, “personale” (per la sorveglianza, ad esempio, di una singola zona) e “notte”. È possibile creare anche regole individuali, così, se ogni mattina si esce di casa più o meno sempre alla stessa ora, il sistema di allarme passa automaticamente in modalità “fuori casa”, disattivattivadosi al nostro rientro. Tutto quanto registrato dai sensori (movimenti, aperture e chiusure delle porte, o allarmi) è visibile nel log degli eventi. In caso di allarme o di funzionamento anomalo di qualche sensore si è immediatamente informati con una notifica push e/o via mail. L’app viene aggiornata regolarmente ed integrata con nuove funzioni: ogni quattro settimane viene rilasciata una nuova release.

Elements, la casa si protegge con il sistema modulare

I Gigaset Elements si collegano agli assistenti Amazon Alexa e Google Home rendendo possibile l’attivazione del sistema di allarme con semplici comandi vocali. Inoltre, si interfacciano con il sistema di illuminazione Philips Hue, così da poter accendere a distanza le luci, creando un ottimo deterrente per i ladri che pensano che ci sia qualcuno in casa.

Elements, la casa si protegge con il sistema modulare

I Kit Elements si possono acquistare nel sito della società produttrice o su Amazon al prezzo di 199 euro per la taglia S, 279 per la M e 399 per la L. Da notare che le taglie M ed L differiscono dalla S per la presenza di due sensori finestra (la M), di due sensori finestra ed una videocamera WiFi interna (la L). Tra i sensori opzionali sono presenti anche rilevatori di fumo e di acqua, prese intelligenti e un pulsante wireless, che permette di controllare il sistema di allarme senza lo smartphone.

Gennaro Annunziata

CRONACA