Torre Annunziata: rapinavano pizzerie e farmacie, arrestati due fratelli minorenni

Redazione,  

Torre Annunziata: rapinavano pizzerie e farmacie, arrestati due fratelli minorenni

Rapinatori armati nelle Poste, banditi condannati a otto anni
Torre Annunziata. Rapina al Seven Up, si stringe il cerchio: assalto con la pistola d'argento

Torre Annunziata – I carabinieri di Torre Annunziata e di Terzigno, in provincia di Napoli, hanno fermato con l’accusa di rapina e porto in luogo pubblico di una pistola a tamburo, due fratelli di Torre Annunziata di 16 e 18 anni (compiuti oggi). Secondo quanto emerso dalle indagini la sera dello scorso 30 giugno, con in testa dei caschi integrali, uno di loro, armato di pistola, avrebbe messo a segno una rapina in una farmacia di Terzigno, portando via 350 euro. Con il complice fuggì in sella a uno scooter trovato poco dopo dai carabinieri. Lo scorso 6 luglio, sempre a Terzigno e in tarda serata, anche quella volta con volto travisato – da cappelli e sciarpe nonostante le temperature alte – avrebbero rapinato una pizzeria spaventando il proprietario con una pistola e riuscendo a farsi consegnare appena 150 euro. Riconosciuti grazie alle descrizioni delle vittime ed alle immagini registrate dal circuito di sorveglianza della pizzeria, i due sono stati identificati e riconosciuti dalle due vittime. I due fratelli sono stati accompagnati nel centro di prima accoglienza dei Colli Aminei, a Napoli.

CRONACA