Torre del Greco, la «vasca dei capitoni» di via Roma diventa il nido dei «Palombi»

Alberto Dortucci,  

Torre del Greco, la «vasca dei capitoni» di via Roma diventa il nido dei «Palombi»

Salerno. Tenta di sgozzarsi davanti albero di Natale: è grave
Intervista a Don Alfonso. Le ricette per salvare l?ambiente e la salute

Torre del Greco. All’epoca dell’ex sindaco Ciro Borriello era indicata da Giovanni Palomba – all’epoca «semplice» consigliere comunale d’opposizione – come il simbolo degli sprechi realizzati con i fondi europei. Non a caso, proprio l’attuale primo cittadino ribattezzò la fontana di via Roma come la «vasca dei capitoni», coniando un’espressione successivamente diventata virale grazie ai social network.

Ma, a tre mesi dall’insediamento della nuova amministrazione comunale, nulla è cambiato: la fontana – a dispetto dei lavori eseguiti tra luglio e agosto – resta abbandonata al degrado, recintata con griglie in ferro. «Per la sistemazione completa – spiega l’assessore ai lavori pubblici Vincenzo Sannino – stiamo aspettando un pezzo di ricambio».

Che, evidentemente, deve arrivare da lontano. Intanto, la «vasca dei capitoni» già ha trovato un nuovo nome: «Adesso è un nido per colombi», sorridono alcuni clienti di un bar della zona. Anzi, come si dice in napoletano, per «palombi».

CRONACA