Portici: stanca di subire percosse dal marito, sceglie la casa antiviolenza

Redazione,  

Portici: stanca di subire percosse dal marito, sceglie la casa antiviolenza
Un momento dell'operazione dei Carabnieri contro la prostituzione al Salario, Roma 23 maggio 2015. ANSA/ANGELO CARCONI

PORTICI – Stanca di subire percosse da parte del marito, ha prima denunciato tutto alla Polizia di Stato e poi ha deciso di sua volontà di seguire un percorso di vita in una casa antiviolenza. Lei è una donna di Portici  per mesi vessata da un marito violento che, sotto l’effetto di stupefacenti, non esitava a malmenarla anche per futili motivi. Dopo vessazioni reiterate nel tempo, ha finalmente deciso di mettere la parola fine ad una triste storia denunciando l’altro ieri gli episodi agli agenti del localeCommissariato della Polizia di Stato. E agli assistenti sociali che hanno preso in carico il caso, lei ha espresso la ferma volontà di lasciare l’abitazione che divide con marito e figli maggiorenni e di iniziare una nuova vita in una casa protetta per donne maltrattate. Nei confronti dell’uomo è scattata una denuncia per maltrattamenti in famiglia. E sempre a Portici, nello stesso giorno, la Polizia di Stato ha notificato un divieto di avvicinamento alla casa familiare ad un uomo responsabile di stalking.

CRONACA