Gragnano. Fontane storiche come discariche: scempio infinito

Elena Pontoriero,  

Gragnano. Fontane storiche come discariche: scempio infinito

Poca importanza data al patrimonio storico culturale di Gragnano e le fontane diventano delle discariche. Così come le targhe dedicate a illustri personaggi si trasformano in punto di sversamenti abusivi. Rifiuti vicino l’ingresso delle chiese e in lungo e in largo a deturpare la Valle dei Mulini. Un fenomeno che comincia a diventare sempre più frequente e nello stesso tempo allarmante. Ultima trovata degli incivili è stato l’abbandono di bottiglie di plastica, involucri per alimenti, cicche di sigarette e carte all’interno delle vasche delle due storiche fontane di piazza Matteotti e di piazza Marconi. E velocemente sono comparse due discariche galleggianti. Poca cura delle fontane che, oggetto di pulizia, restano alla mercé di vandali.

CRONACA