Castellammare: lavori pubblici, 9 cantieri su 10 ai D’Alessandro

Ciro Formisano,  

Castellammare: lavori pubblici, 9 cantieri su 10 ai D’Alessandro

Gli appalti pubblici hanno sempre rappresentato una delle principali forme di guadagno per la mafia. Lo Stato, a volte inconsapevolmente, spesso ha rappresentato il principiale socio per boss e imprenditori dall’istinto mafioso. Basta una virgola fuori posto e il gioco è fatto. L’appalto finisce a chi deve finire e assieme al “vincitore” della gara una fetta sostanziosa dell’affare arriva nelle mani dei padrini. Arricchendo il potere economico e non solo delle cosche coinvolte nel business.

Leggi l’articolo completo su Metropolis in edicola o vai alla versione

digitale http://metropolis.ita.newsmemory.com/

CRONACA