Gragnano. Migliorano le condizioni del bimbo ricoverato per meningite

Elena Pontoriero,  

Gragnano. Migliorano le condizioni del bimbo ricoverato per meningite

Meningite, migliorano le condizioni di salute del bambino di 30 mesi, ricoverato due giorni fa al Cotugno di Napoli. Su un gruppo social che raggruppa tante altre mamme, è proprio la mamma del piccolo paziente che ne ha annunciato una ripresa, dopo uno degli ultimi controlli dei medici, che ne hanno riscontrato “parametri buoni”.

«E’ in buone condizioni e sta facendo le terapie, io gli sono a fianco», fa sapere la mamma, tirando un sospiro di sollievo. Il bimbo, intanto, nel suo lettino resta ancora sottoposto alle flebo di cortisone e antibiotici, assistito dai camici bianchi ma anche dai genitori. Una diagnosi fatta in tempo «che gli ha salvato la vita», ha spiegato la mamma. Perché la meningite può far avere le ore contate e se non diagnosticata in tempo: una patologia che rischia di essere letale. «Continuate a pregare per noi», ha chiesto la donna che, vicino al figlio di appena 30 mesi, spera di riportarlo presto a casa.

CRONACA