Torre Annunziata. Morì annegato in autostrada, condannati i manager dell’A3

michele imparato,  

Torre Annunziata. Morì annegato in autostrada, condannati i manager dell’A3

Sottopasso della morte al casello autostradale A3 di Torre Annunziata Sud: due colpevoli undici anni e mezzo dopo la tragedia. Si tratta di Luigi Massa, attualmente direttore generale di Autostrade Sam Napoli, e dell’amministratore delegato Roberto Zianna. Entrambi sono stati condannati in primo grado alla pena di 6 mesi ciascuno. L’accusa era di omicidio colposo in relazione al tunnel che, allagandosi il 6 ottobre del 2007 sotto l’impeto pauroso di 1400 metri cubi di acqua, costò la vita al 65enne Vincenzo Porzio. La difesa: «Accettiamo la sentenza, valuteremo l’appello». Il pm della Procura della repubblica di Torre Annunziata, per Massa e Zianna, aveva richiesto una condanna a 3 anni.

Salvatore Piro

CRONACA