Pompei. Furti negli appartamenti, una ragazza ha il ruolo di palo

michele imparato,  

Pompei. Furti negli appartamenti, una ragazza ha il ruolo di palo

L’escalation di furti non conosce tregua a Pompei. E i cittadini, esasperati, lanciano continui appelli sui social. L’ultimo arriva a poche ore dall’ennesimo raid commesso da una banda non ancora identificata e che sta seminando il panico nella città mariana e nei comuni limitrofi. «I furti in appartamento non termineranno mai – scrive un cittadino deluso -. Una banda ha già girato molte traverse di Pompei, nello specifico via Sant’Abbondio, via Astolelle, via Casone e così tante altre, e l’unica mancante era via Ponte Izzo dove nelle ultime ore, intorno alle 21,30, ho capito di essere stato vittima di malfattori, nonostante fossimo in casa più persone al momento della cena». Una testimonianza che in pochi minuti ha raccolto centinaia di commenti e messaggi di solidarietà. «Non c’è stato nessun rumore sospetto – aggiunge l’uomo -. Anche se qualcosa mi ha insospettivo quando il cane domestico tentava di ringhiare verso qualcuno. Il bottino è stato misero, hanno scambiato oggetti dì bijou per oggetti di valore; abbiamo ovviamente denunciato ma non basta, al di là di questo dobbiamo girare queste notizie poiché non è giusto vivere con paure e timori, soprattutto in casa nostra. C’è un’auto Matiz nera sospetta con al volante una ragazza ma credo che il ‘palo’ può variare. Facciamo sapere e condividiamo», scrive ancora.

CRONACA