Pakistano picchiato con spranghe da una  baby gang a Napoli

Redazione,  

Pakistano picchiato con spranghe da una  baby gang a Napoli
L' esterno del pronto soccorso dell'ospedale Cardarelli oggi 6 Marzo 2012. ANSA/CESARE ABBATE

NAPOLI – Un cittadino pakistano è stato aggredito con spranghe e mazze l’altra notte da un gruppo di ragazzini a Napoli. L’uomo è stato costretto a fare ricorso alle cure dei sanitari dell’ospedale ‘Cardarelli’ ma non ha riportato gravi ferite. La vicenda è avvenuta nella zona di Porta Nolana. A darne notizia è il movimento “Potere al Popolo”. L’uomo stava rientrando nella sua abitazione quando – secondo quanto si legge in una nota di “Potere al Popolo” – è stato aggredito da una baby gang armata di spranghe e mazze, ma dopo alcuni colpi è comunque riuscito a mettersi in salvo raggiungendo di corsa la sua abitazione. Indaga la polizia. Il pakistano ha poi postato un video su facebook  nel quale racconta di essere stato aggredito da una dozzina di ragazzi. “Non si può rimanere in silenzio, ed è questo suo invito che rilanciamo, perché sono troppi gli episodi che stanno avvenendo nei nostri quartieri e la collaborazione di tutti è fondamentale per invertire la rotta”, conclude la nota. Nel video postato su Fb l’uomo – si chiama Abrar – ha fornito una ricostruzione dell’accaduto denunciando che mentre un ragazzo lo ha colpito alla testa gli altri lo deridevano. Gli aggressori, una dozzina secondo l’uomo, sono tutti adolescenti. Il cittadino pakistano nel video ha mostrato anche il referto medico dell’ospedale Cardarelli ed ha annunciato che nella giornata di domani formalizzerà una denuncia contro coloro che lo hanno aggredito. L’uomo si è rivolto allo sportello legale dell’Ex Opg Occupato ‘Je so’ Pazzo’.

CRONACA