Spaccio, sangue e violenze L’inferno nelle stazioni-deserto

Redazione,  

Spaccio, sangue e violenze L’inferno nelle stazioni-deserto

TORRE DEL GRECO – Nel treno delle 21.20 che parte da Vico Equense ci sono 6 persone nel vagone di testa. Tutti con gli sguardi chini sugli smartphone. Poco dietro c’è un ragazzo di colore che conta gli spiccioli raccolti durante la giornata, proprio a bordo del treno. Avanti e indietro sulla linea Napoli-Sorrento. Mentre una mamma allatta una piccola di pochi mesi. E’ una mendicante. In stazione già non c’è più nessuno, regna il silenzio.

Andrea Ripa

Leggi l’articolo completo su Metropolis in edicola o vai alla versione digitale http://metropolis.ita.newsmemory.com/

CRONACA