Blitz antidroga, 26 arresti tra Castellammare e la Penisola Sorrentina – Ecco i nomi

Redazione,  

Blitz antidroga, 26 arresti  tra Castellammare e la Penisola Sorrentina – Ecco i nomi

CASTELLAMMARE DI STABIA – Un’operazione antidroga dei carabinieri del Comando provinciale di Napoli è in corso tra l’area stabiese e la Penisola Sorrentina. L’operazione è stata denominata ”Terra delle sirene”  e ha portato i carabinieri della compagnia di Sorrento, coordinati dalla Procura di Torre Annunziata, ad eseguire 26 ordinanze cautelari (14 in carcere, tre ai domiciliari, tre divieti di dimora e sei con obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria) emesse dal gip oplontino nei confronti di altrettanti soggetti accusati a vario titolo di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, coltivazione e produzione di stupefacenti, estorsione, danneggiamento, furto e minacce. Dalla indagini è emerso in particolare il tentativo di esponenti della criminalità operanti anche nella vicina area stabiese, di ”acquisire e organizzare – come spiega in una nota il procuratore della Repubblica di Torre Annunziata, Alessandro Pennasilico – attivita’ illecite in costiera sorrentina, partendo proprio dal traffico di stupefacenti”. Le attività investigative che hanno condotto all’operazione odierna hanno preso il via all’inizio del 2018 da alcuni incendi di auto e piccoli danneggiamenti verificatisi negli ambienti degli spacciatori di Vico Equense. I carabinieri, grazie anche all’ausilio di intercettazioni ambientali, telefoniche e telematiche, hanno appurato il tentativo di ”invasione” territoriale in atto. ”Le indagini – conclude Pennasilico nel suo comunicato – hanno in particolare ricostruito centinaia di cessioni di droga, trasferimenti di stupefacente, ingenti pagamenti di contanti a produttori e fornitori, aggressioni tra malavitosi per ottenere il controllo criminale del territorio”. Sono coinvolti, secondo gli investigatori, esponenti di spicco della criminalità stabiese. Nel corso dell’indagine sono stati effettuati decine di riscontri, individuate e distrutte migliaia di piante di ‘cannabis indica’ coltivate nelle zone impervie del Monte Faito, identificati presunti mandanti e autori di spedizioni punitive contro spacciatori concorrenti.

Mario Molinari – Vico Equense

Luigi Cioffi – Vico Equense

Mattia Leone – Vico Equense

Vincenzo  Savarese- Vico Equense

Vittorio Savarese – Vico Equense

Filippo Caccioppoli – Vico Equense

Viviana  De Liso – Sorrento

Luigi  Iaccarino – Piano di Sorrento

Veronica  Silvestri – Sant’Agnello

Giovanni  Celentano- Vico Equense

Ciro Cinque – Vico Equense

Luigi  Di Martino – Gragnano

Francesco Porzio – Vico Equense

Salvatore  Di Martino – Gragnano

Fabio  Di Martino- Gragnano

Raffaele Ciampa – Vico Equense

Giuseppe  Di Somma – Castellammare di Stabia

Giuseppe Di Martino – Vico Equense

Ugo Rapicano – Vico Equense

Aniello Vanacore -Vico Equense

Enrico Longobardi – Vico Equense

Francesco Astarita – Vico Equense

Francesco Pio Turno -Vico Equense

Raffaella Vicino – Vico Equense

Michele Arpino – Vico Equense

Giuseppe Guardato – Vico Equense

Eugenio Cioffi – Castellammare di Stabia

Michele Donnarumma – Vico Equense

CRONACA