Furti in chiesa e nei negozi. Arrestata coppia di Sorrento

Redazione,  

Furti in chiesa e nei negozi. Arrestata coppia di Sorrento

POMPEI – Due furti nel giro di poche ore: il primo in una chiesa di Torre Annunziata, dove hanno rubato il calice dall’altare; il secondo nel centro commerciale Auchan di via Pontenuovo, dove hanno rubato cosmetici dal valore di 400 euro. Arrestata la coppia che ha seminato il panico tra Pompei e la città oplontina. I Militari dell’Arma di Pompei, guidati dal maresciallo Tommaso Canino, hanno incastrato i due delinquenti. Nei guai sono finiti il 36enne Mario Salvato e la sua compagna Anna Fiorentino, coetanea, entrambi di Sorrento. I carabinieri sono intervenuti nel centro commerciale Auchan di via Pontenuovo, arrestando i due dopo aver accertato che erano stati scoperti subito dopo avere rubato cosmetici per un valore di 400 euro. Un piano studiato a tavolino: la coppia ha rimosso i dispositivi antitaccheggio e poi ha infilato la refurtiva nelle borse. Pensavano di poterla farla franca ancora una volta, ma non è andata così. La refurtiva è stata restituita al negozio del centro commerciale, mentre gli arrestati portati ai domiciliari in attesa di rito direttissimo che sarà celebrato al Tribunale di Torre Annunziata. Il precedente I militari dell’Arma, complici le immagini del sistema di videosorveglianza passate al setaccio, hanno ricostruito il colpo messo a segno dalla coppia di Sorrento. E’ venuto fuori che i due avevano già agito, pochi giorni prima, in una chiesa di Torre Annunziata, dove avevano rubato un calice dall’altare. Un furto forse su commissione che non è andato a buon fine, tant’è che il calice è ritornato al suo posto nella chiesa di San Giuseppe. Le indagini hanno permesso di denunciare i due responsabili del furto immediatamente, ora arrestati dopo il nuovo colpo messo a segno nel centro commerciale di Pompei. La denuncia e l’arresto I due s’erano confusi tra i fedeli che si stavano allontanando dalla chiesa al termine della messa per mettere a segno il colpo. Una coppia insospettabile, entrambe persone distinte. Hanno afferrato il calice dall’altare con la patena – il “piattino” sottostante – e sono andati via. Ma ad accorgersi del raid è stato il sacerdote, don Nando, che ha subito allertato la polizia. I due ladri sono stati individuati subito e denunciati, e la refurtiva recuperata. La coppia è stata fermata e bloccata mentre tentava di salire a bordo di un treno della Circumvesuviana, da Castellammare diretti a Sorrento. Sono stati denunciati in stato di libertà per il reato di furto aggravato. Da sabato, invece, sono finiti ai domiciliari per il furto a Pompei.

CRONACA