Morte sospetta in corsia Inchiesta sull’ospedale

metropolisweb,  

Morte sospetta in corsia  Inchiesta sull’ospedale

Vincenzo Schiavone è morto per un infarto, ma nell’assistenza prestata dal personale medico del pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo di Castellammare si ravvisano «elementi di responsabilità per imperizia, imprudenza e negligenza». E’ quanto emerge dalla relazione presentata dal medico legale incaricato dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata di eseguire l’autopsia sulla salma del sindacalista della nettezza urbana scomparso il 28 agosto 2018, ad appena 57 anni.

Leggi l’articolo completo su Metropolis in edicola o vai alla versione digitale

http://metropolis.ita.newsmemory.com/ 

CRONACA