La vita appesa a un like. Il folle gioco della morte sul campanile di Pompei

Redazione,  

La vita appesa a un like. Il folle gioco della morte sul campanile di Pompei

POMPEI –  Prima uno scatto, poi un secondo e ancora un terzo. Quasi sospesi a oltre ottanta metri di altezza, in cima al campanile di Pompei, in piazza Bartolo Longo, hanno poi girato alcuni video. Sullo sfondo gli Scavi e il Golfo di Napoli, sotto i loro piedi il vuoto. «Stavamo facendo soltanto un selfie», hanno detto tre giovanissimi ucraini non appena i vigili del comando di piazzale Schettini li hanno bloccati e identificati.

Teresa Palmese

TUTTI I PARTICOLARI SUL QUOTIDIANO METROPOLIS  IN EDICOLA DOMANI

CRONACA