Sant’Antonio Abate. Marijuana coltivata nelle serre, niente sconti per il narcos

Gaetano Angellotti,  

Sant’Antonio Abate. Marijuana coltivata nelle serre, niente sconti per il narcos

Insieme ad altre tre persone era stato processato e condannato con l’accusa di aver contribuito a impiantare e a gestire una vera e propria maxi-piantagione di marijuana, in una zona agricola di Pagani. Dopo il verdetto di primo grado – che, con rito abbreviato, lo aveva visto condannato a tre anni e sei mesi di reclusione – il 38enne Francesco Bozzaotre aveva avanzato allo stesso giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Torre Annunziata un’ulteriore istanza. Con la quale, chiedendo la sospensione dell’esecuzione della pena, sostanzialmente, la sua difesa puntava ad evitare che finisse in carcere.

Leggi l’articolo completo su Metropolis in edicola

o vai alla versione digitale http://metropolis.ita.newsmemory.com/

CRONACA