Castellammare. Imprenditore ferito a colpi di pistola dopo una lite

Tiziano Valle,  

Castellammare. Imprenditore ferito a colpi di pistola dopo una lite

Una lite ha preceduto la sparatoria avvenuta in via Roma, salotto buono di Castellammare di Stabia, in pieno pomeriggio.  Due giovani e un commerciante 50 enne sono venuti alle mani e, prima di andare via, i due sono saliti a bordo di uno scooter, uno di loro ha estratto una pistola ed ha sparato almeno due volte contro il commerciante, che è stato ferito di striscio a un’ anca.   Sul luogo sono intervenuti  Carabinieri e Polizia, che hanno trovato la strada deserta in un orario, le 18,30, in cui è solitamente affollatissima perché ricca di negozi e bar molto frequentati ad ogni ora del giorno.    I negozianti, terrorizzati, si sono chiusi dentro aspettando l’arrivo delle forze dell’ordine. Tra la folla intenta a fare shopping è stato il fuggi fuggi generale perché la lite a voce alta e la zuffa con percosse dentro il negozio aveva già creato il panico. Poi i colpi di pistola e l’ uomo sanguinante in strada hanno aumentato la paura nel centro cittadino. Quando le forze dell’ordine sono arrivate sul posto, hanno trovato la vittima in piedi con la ferita di striscio alla schiena.    Il commerciante residente al rione Cmi di Castellammare di Stabia, aveva anche un’altra ferita al volto, probabilmente conseguenza della lite con i due giovani.  Il negozio in cui è avvenuta la rissa si chiama “Cherie Moda”, l’ uomo ne è il titolare anche se il negozio è gestito dalla figlia. Il ferito è stato accompagnato all’ospedale “San Leonardo” Attualmente è ricoverato in chirurgia, ma non versa in pericolo di vita. Sono in corso le indagini dei Carabinieri per ricostruire le ragioni della lite culminata nella sparatoria.

Sparatoria a Castellammare, arrestato il 26enne Luigi Cimmino

Per il ferimento di un uomo di 52 anni, avvenuto nel pomeriggio di ieri a Castellammare di Stabia, i carabinieri hanno arrestato un giovane di 26 anni: Luigi Cimmino, incensurato. Secondo la ricostruzione degli investigatoti ieri i due hanno avuto, in via Roma, un diverbio per motivi banali. Il 52enne ha quindi colpito il giovane con un pugno al volto. Il 26enne si sarebbe quindi allontanato per ritornare poco dopo sul posto con una pistola di piccolo calibro e ferendo il 52enne. Grazie alle testimonianze raccolte sul posto, gli investigatori sono risaliti al 26enne, che al momento è ricoverato in ospedale per le conseguenze del pugno ricevuto al volto. La vittima non è in pericolo di vita

CRONACA