Castellammare. Premio ai baby-stupratori: possono tornare a casa

Francesco Sabatino,  

Castellammare. Premio ai baby-stupratori: possono tornare a casa

Sono tornati in città i tre baby stupratori accusati di aver violentato, il 28 aprile dello scorso anno, una dodicenne di Gragnano nelle terme di Castellammare di Stabia. A poco più di un anno dalla terribile violenza di gruppo, i giudici hanno accordato i permessi ai tre minorenni (di 14, 15 e 16 anni) che hanno confessato di aver abusato della ragazzina. Una volta a settimana potranno tornare a casa e lasciare le comunità di recupero all’interno delle quali svolgono lavori socialmente utili. Un “premio” che arriva a una manciata di mesi dalla decisione dei giudici del tribunale dei Minori che hanno sospeso il procedimento penale a carico dei sospettati. Niente processo, niente condanna e niente carcere. E non solo. Tra meno di un anno, se il loro percorso di recupero sarà completo, potranno anche tornare definitivamente a casa.

+++ Leggi l’articolo completo su Metropolis in edicola o sulla versione digitale https://metropolis-ita.newsmemory.com/ +++

CRONACA