Capodanno: tragico bilancio, un morto e 204 feriti. 19enne colpita da proiettile

Redazione,  

Capodanno: tragico bilancio, un morto e 204 feriti. 19enne colpita da proiettile

E’ di un morto e di 204 feriti il bilancio dei botti di fine anno reso noto dalla polizia. Dal 2014 non si registravano decessi. Il numero totale dei feriti evidenzia un lieve decremento rispetto allo scorso anno quando erano stati 216. Sono 38 i feriti ricoverati; 43 i minorenni che hanno riportato lesioni mentre lo scorso anno erano stati 41. I dati relativi agli arresti risultano in deciso aumento: sono 51 rispetto ai 45 dello scorso anno, in crescita anche il numero dei denunciati: 277 rispetto a 197.

Una 19enne è stata colpita da un proiettile vagante

Tre persone sono rimaste ferite nel Casertano nella notte di Capodanno: la più grave è una 19enne giunta all’ospedale di Aversa con una ferita da arma da fuoco; ricoverata in codice rosso, non è in pericolo di vita. Dalle indagini della Polizia, è emerso che è stata colpita all’addome da un proiettile vagante mentre era al balcone. Altri due incidenti sono avvenuti a Maddaloni e a San Nicola La Strada, dove, rispettivamente, un 24enne e un 58enne, sono rimasti feriti di botti con prognosi di 15 e 10 giorni.

Al Cardarelli amputata la mano destra a 41enne. Minori ricoverai  in coma etilico

Un uomo di 41 anni ha subito l’amputazione della mano destra al Cardarelli di Napoli per le conseguenze dell’esplosione di un botto. Nella notte sono stati curati anche un 46enne che ha perso due dita della mano destra e un 47enne che ha avuto l’avulsione della prima falange del primo dito della mano destra. Lo riferiscono Fiorella Paladino, primario del PS, e Giuseppe Caruso, dirigente medico del PS. Finora 17 i casi di abuso di alcol, la gran parte riguardanti minorenni.

Due giovani accoltellati a Napoli

Due giovani sono stati accoltellati la notte scorsa a Napoli in distinti episodi e curati nell’ospedale Loreto Mare. Ne dà notizia il direttore generale della Asl Napoli 1 Centro, Ciro Verdoliva, tracciando un ulteriore bilancio della notte di Capodanno. “All’ospedale Pellegrini  è giunta anche una persona di etnia rom con le mani in ‘sfacelo traumatico’ con interessamento di tutte le dita”.

10 feriti a Salerno e provincia

Sono 10 le persone rimaste ferite in provincia di Salerno la scorsa notte per i botti di Capodanno. Nessuno di loro, fa sapere la Questura, è in gravi condizioni e sono già stati tutti dimessi dai vari ospedali del Salernitano. Tra di loro vi è anche una minorenne. I feriti hanno riportato lievi escoriazioni, uno è rimasto ferito a un orecchio per l’esplosione di un petardo. Rispetto allo scorso anno il bilancio della ‘guerra dei botti’ è aumentato: nel 2019 erano stati 8 i feriti, tre dei quali in modo grave.

 

CRONACA