Boscoreale ha il suo nuovo comandante dei vigili: arriva da Sorrento

Pasquale Malvone,  

Boscoreale ha il suo nuovo comandante dei vigili: arriva da Sorrento

Arriverà dalla costiera amalfitana il nuovo comandante di polizia locale. Dal 21 febbraio prossimo, il settore sarà affidato al tenente Carmine Bucciero, già vice comandante del Corpo della Polizia Municipale di Ravello e poi di Sorrento. Avvocato e ufficiale di polizia municipale, Bucciero prenderà il posto di Vincenzo Aiello. Dopo aver manifestato la volontà di lasciare la penisola sorrentina, il tenente Bucciero è stato conteso a lungo da diversi comuni. Alla fine l’ha spuntata il sindaco Antonio Diplomatico che ha chiuso ufficialmente l’accordo. Resta da sbrigare solo alcuni aspetti burocratici, tra cui la firma della convenzione con la città Sorrento. Il contratto avrà una durata di un anno ma questa volta saranno prorogabili. L’obiettivo di Diplomatico è rilanciare il settore proprio at- traverso la nomina di una figura di assoluta professionalità ed esperienza in un program- ma di rilancio a lungo termine. Il tenente, titolare di posizione organizzativa, ha acquisito competenze specifiche in di- versi settori della macchina comunale, tra cui Protezione Civile, Parcheggi e Contenzioso Dipartimentale. Da quanto si apprende, la sua è una vera e propria vocazione di famiglia. Anche suo nonno, infatti, era stato un vigile urbano nella città di Torre Annunziata. La svolta è arrivata a giochi fatti, un colpo di mercato di fine gennaio a fari spenti e senza troppi clamori. Come detto, Bucciero era conteso da diversi comuni della provincia di Napoli e Salerno e la sua nomina è stata in bilico fino all’ultimo. Fatto sta che alla fine il tenente ha deciso di intraprendere la nuova avventura professionale a Boscoreale. Per lui, è pronto un contratto di un anno che saranno ulteriormente prorogabili. La notizia è stata già comunicata nei giorni scorsi dal sindaco Diplomatico agli agenti di polizia locale nel corso di un incontro tenutosi nella casa comunale. L’incarico dell’attuale responsabile terminerà il prossimo 20 febbraio, così come previsto dal decreto firmato la scorsa estate. Una nomina a tempo (sei mesi non prorogabili) maturata per sopperire alle ataviche carenze del personale, oltre all’indisponibilità del capitano Nellino Esposito per incompatibilità sindacale. Quello di Aiello, tuttavia, è stato un incarico che ha sollevato un vespaio di polemiche. Il responsabile cittadino di Fratelli d’Italia, Fabio Cirillo, aveva messo in dubbio la legittimità della procedura, puntando il dito contro il primo cittadino. Per il Tenente Bucciero non sarà una passeggiata. Le sfide che lo attendono sono numerose e non riguardano solo il controllo del territorio: c’è da rifondare un intero comando. Con pochi uomini e mezzi, non si potrà andare molto lontano. Dal sindaco Diplomatico sono giunte le prime rassicurazioni e la promessa di maggiori investimenti per tutto il settore. L’esecutivo si sta muovendo per assumere due vigili urbani a stretto giro. Altri sei ausiliari, poi, arriveranno non appena sarà espletata l’esternalizzazione del servizio di gestione integrata della sosta e della riscossione. Tramontato miseramente, invece, il progetto del consorzio con Boscotrecase e Terzigno, finalizzato all’istituzione di un Corpo Intercomunale di Polizia Locale. Le aspettative sono elevate anche sul fronte della viabilità, dove manca da tempo una programmazione specifica per affrontare alcune questioni irrisolte si al centro che in periferia.

CRONACA