C’è la svolta al porto commerciale di Capri. In arrivo il nuovo regolamento

Marco Milano,  

C’è la svolta al porto commerciale di Capri. In arrivo il nuovo regolamento

Una «complessiva e razionale revisione» del regolamento per la gestione degli ormeggi e dei pontili galleggianti negli specchi acquei di Capri. Il comune procederà alla redazione di un nuovo disciplinare che stabilirà modalità e diritti di ormeggio agli attracchi chiamati di “Levante” e di “Ponente”, in regime di concessione demaniale marittima, all’interno del porto commerciale. E si affiderà anche a professionalità esterne per il nuovo dispositivo per il quale il comune di Capri ha tra i suoi obiettivi «il soddisfacimento dei requisiti imposti dalla pronuncia del Tar Campania in ordine al servizio di interesse pubblico di transfer da e per le navi da crociera». Tra le linee guida stabilite dal governo caprese per l’elaborazione del nuovo regolamento figura anche «la soppressione di ogni locuzione, articolo o comma che possa, anche solo potenzialmente, consentire l’utilizzo gratuito dei posti di ormeggio a soggetti meno bisognosi dell’intervento pubblico (proprietari di più imbarcazioni commerciali) a danno di altri legittimi aspiranti (residenti con unica barca a scopo personale privato)». Una “nota” questa che punta a tutelare il diportismo personale rispetto a quello di lucro e commerciale, attività sempre più in voga all’ombra dei Faraglioni, a tal punto che sono tante le imbarcazioni provenienti anche dalla penisola e dalla zona stabiese che approdano quotidianamente dalle parti dello scoglio amato da Tiberio. Nel regolamento inoltre verrà presa in considerazione «la garanzia dell’utilizzo degli specchi acquei in linea con il più importante interesse pubblico della protezione della piccola nautica da diporto dei residenti». Pugno duro nei confronti dei trasgressori, poi, visto che nel nuovo regolamento si chiede una «maggiore efficienza del sistema sanzionatorio». Oltre a dare indirizzo al settore IV – Lavori Pubblici, di strutturare le necessarie modifiche regolamentari, come detto, il comune di Capri ha stabilito di avvalersi, anche, del supporto tecnico specialistico, con un professionista esterno «con spiccate competenze nella materia del demanio marittimo», a cui affidare l’incarico per la redazione del nuovo Regolamento per la gestione degli ormeggi e dei pontili galleggianti negli specchi acquei, in regime di concessione demaniale marittima, all’interno del porto isolano.

CRONACA