Salvatore Dare

Tassa soggiorno, niente rincari a Meta

Salvatore Dare,  

Tassa soggiorno, niente rincari a Meta

Imposta di soggiorno, nessuna stangata su hotel e strutture extralberghiere. Il Comune di Meta conferma dunque le tariffe in vigore dall’anno scorso. Si va da 1,50 euro al giorno per gli alberghi a tre stelle fino ai tre euro per le strutture di lusso. Si tratta di una decisione che è viene resa ufficiale dall’approvazione di un’apposita delibera di giunta. Nel dettaglio, vengono confermate le suddivisioni in sei categorie delle varie location dove a Meta vengono ospitati i turisti. Ovvero: alberghi, campeggi, strutture extralberghiere per ospitalità collettiva, strutture extralberghiere con caratteristiche di civile abitazione, residence e agriturismo. Si parte da 1,50 euro al giorno per gli hotel a tre stelle, si passa a due euro per quelli a quattro stelle mentre gli alberghi a cinque stelle dovranno versare tre euro al giorno per ogni ospite.

I campeggi hanno una tariffa unica di 1,50 euro al giorno. Nell’elenco di strutture extralberghiere per ospitalità collettiva ammonta a due euro al giorno l’imposta riguardante ostelli e case per ferie.Poi, spazio alle  strutture extralberghiere con caratteristiche di civile abitazione. Due euro per bed and breakfast professionali e non professionali, idem per affittacamere professionali e non professionali e case per vacanze locazioni brevi. Pure i residence dovranno pagare due euro al giorno.

Identica tariffa giornaliera viene applicata per gli agriturismi. Il documento, dopo essere stato approvato dalla giunta municipale, è stato trasmesso al ministero dell’economia e delle finanze. Intanto, in tutta la penisola sorrentina, le amministrazioni comunali stanno lavorando sodo per recuperare le quote non versate nelle passate stagioni turistiche.

CRONACA