Super alcolici serviti ai minori, ondata di controlli nei bar della penisola sorrentina

Redazione,  

Super alcolici serviti ai minori, ondata di controlli nei bar della penisola sorrentina

Le indagini su baby consumatori di super alcolici non si ferma un istante. C’è necessità di serrare le fila, potenziare i controlli e sanzionare i locali fuorilegge. Cioè quelli che somministrano bevande alcoliche a clienti minorenni, violando la normativa. In tutta la penisola sorrentina, da Vico Equense a Massa Lubrense, i carabinieri della compagnia di Sorrento anche in questo fine settimana stanno effettuando sopralluoghi a sorpresa. Un primo bilancio della serata di venerdì, è assolutamente positivo: delle svariate attività controllate, nessuna è stata sanzionata e tutte vincolavano l’acquisto di alcolici all’esame del documento di identità del consumatore. Sono state effettuate anche delle ispezioni anche in tre centri scommesse nei quali gli uomini coordinati dal capitano Ivan Iannucci non sono stati trovati minorenni. Nell’ambito dell’operazione, i militari hanno segnalato tre persone alla Prefettura di Napoli come assuntori di stupefacenti e sono stati 12 i grammi di marijuana complessivamente sequestrati. Le indagini, coordinate dalla Procura di Torre Annunziata, è destinata a proseguire anche nel corso dei prossimi giorni. E’ evidente che uno dei tanti mali che inquina le nuove generazioni è l’alcol. Nonostante l’allarme lanciato dagli esperti, nonostante le tante vite spezzate, nonostante quelle famiglie ridotte a brandelli da quest’insano vizio, nonostante l’incubo di entrare in un vortice di dipendenze pericolose, la moda di bere tra i giovanissimi continua a crescere. Tanto, sicuramente troppo. Per cercare di porre un freno al fenomeno che coinvolge numerosi minorenni i carabinieri della compagnia di Sorrento hanno deciso di innalzare il livello di attenzione. Stanno perlustrando locali e valutando pure il rapporto che si instaura tra gestori, inservienti e clienti. Evidentemente, c’è necessità di sanzionare coloro che servono alcolici ai minorenni e, nella rete delle verifiche, sono finite alcune attività che si sono beccate per il momento una sanzione di circa 330 euro. Ma non si escludono ulteriori approfondimenti. La normativa prevede multe nel caso di somministrazione di bevande alcoliche ai minori, ma potrebbero scattare procedimenti penali se i ragazzi hanno meno di 16 anni.

CRONACA