Coronavirus: tre casi in Campania, negativi i test sulle  persone collegate

Redazione,  

Coronavirus: tre casi in Campania, negativi i test sulle  persone collegate

NAPOLI – A conclusione degli esami di laboratorio all’ospedale Cotugno di Napoli, relativi alle persone identificate e temporaneamente in quarantena che hanno avuto contatti con i tre cittadini campani positivi al coronavirus, tutti i tamponi sono risultati negativi. E’ quanto fa sapere la Regione Campania.

Task force della Regione per il coordinamento di prevenzione e gestione dell’emergenza

Una task force finalizzata ad assicurare il coordinamento delle azioni di prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da coronavirus è stata istituita dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, come anticipato ieri nella riunione con i sindaci. Il decreto, informa una nota, “serve a garantire la tempestività ed appropriatezza delle informazioni e delle risposte dei diversi soggetti competenti sul territorio regionale”. La task force è coordinata dal direttore generale della Protezione civile della Regione, Italo Giulivo, ed è composta inoltre da: – Antonio Postiglione- dg Tutela Salute e Coordinamento del Sistema Sanitario Regionale; – Enrico Coscioni – consigliere per la Sanità del presidente della Regione Campania; – Claudia Campobasso- dirigente di Staff Protezione Civile; – Perrella Alessandro – dirigente Medico Infettivologo Regione Campania; – D’Argenzio Angelo – dirigente Prevenzione Regione; – Trama Ugo – dirigente Farmaceutica Regione; – Maria Rosaria Romano – dirigente Assistenza Ospedaliera Regione; – Giuseppina Tommasielli – rappresentante Medici di Medicina Generale; – Giuseppe Galano – referente Sanità per le Maxi emergenze e responsabile 118 Regione; – Direttori Generali delle ASL della Campania o loro delegati; – Carlo Marino – presidente ANCI Campania o suo delegato; – Paolo Russo – Capo Ufficio Stampa del presidente della Giunta Regione; – Roberta Santaniello – Ufficio di Gabinetto Giunta Regionale della Campania per la Protezione Civile. La task force opererà in collegamento con il Dipartimento di Protezione Civile Nazionale, gli Uffici Territoriali di Governo, l’Ufficio Scolastico Regionale, l’Istituto Superiore di Sanità e le altre istituzioni competenti. La task force è operativa e si è riunita nel pomeriggio.

CRONACA