Voto a Sorrento, il terzo polo di Coppola: l’ex assessore vara la squadra

Salvatore Dare,  

Voto a Sorrento, il terzo polo di Coppola: l’ex assessore vara la squadra

Un terzo polo civico che possa raccogliere gli scontenti dell’amministrazione comunale uscente, aprire con chiarezza ai giovani e puntare a una sorta di rinnovamento in consiglio comunale. E’ il progetto politico a cui sta lavorando alacremente Massimo Coppola, che con il suo neonato movimento “Sorrento adesso” è pronto a uscire definitivamente allo scoperto e mettere su una squadra in grado di giocarsela a viso aperto alle elezioni Comunali di fine primavera. L’ex assessore, lo scorso novembre, ha lasciato la maggioranza del sindaco uscente neo leghista Giuseppe Cuomo usando parole durissime: «Non posso giurare fedeltà al gruppo di potere». Ed ora sta andando avanti per la sua strada, non in solitaria. Sia chiaro: tutto fa pensare che possa candidarsi a sindaco seppur sinora non abbia annunciato definitivamente il grande passo verso la fascia tricolore. Attesa, evidentemente, perché prima dei ruoli bisogna stilare programmi e stipulare intese. A proposito. Coppola potrebbe suggellare a stretto giro un’intesa di ferro con il presidente del consiglio comunale Luigi Di Prisco, che se è pur vero che lo scorso autunno aveva preannunciato un’alleanza con il vicesindaco Maria Teresa De Angelis, ora appare essersi definitivamente smarcato dall’amministrazione visto che non sostiene la candidatura a sindaco stabilita dalla maggioranza di cui tuttora fa parte. Ovvero quella dell’ex assessore Mario Gargiulo, silurato dall’esecutivo due anni fa e ripescato a sorpresa da Cuomo che ne ha fatto proprio potenziale successore a dispetto della singolarità della scelta partitica. Il primo cittadino è esponente della Lega. Mentre Gargiulo ha apertamente sostenuto il Pd alle Politiche del 2018. Coppola, con Di Prisco, potrebbe rappresentare una serissima alternativa, pure in termini elettorali, che può creare più di un grattacapo alla coalizione di Gargiulo (fondatore della civica “Sorrento ci sto”) e a quella che verrà guidata dall’ex sindaco Marco Fiorentino, pronto a saldare il debito con il Comune di Sorrento pagando 108mila euro. Bisognerà capire chi potrebbe decidere di sposare il progetto Coppola, Nei giorni scorsi si è parlato anche in una riunione dell’ipotesi di veder convergere nell’entourage dell’ex assessore anche il Partito democratico cittadino. Contatti avviati, ma prima di qualsiasi trattativa i dem stanno facendo capire che l’eventuale patto politico dovrà passare per una “non candidatura” di Coppola. Scenario alquanto non percorribile visto che l’ex assessore si sta spendendo in prima persona per costruire una squadra credibile e che faccia colpo nel cuore dell’elettorato. In tal senso va letto l’incontro pubblico che proprio “Sorrento adesso” ha deciso di convocare per domani presso la frazione collinare di Casarlano. Presso il ristorante “Le Colline”, Coppola incontrerà i propri supporters e chissà che non possa esserci qualche novità a proposito della futura squadra che verrà presentata alle elezioni. A stretto giro potrebbero esserci sviluppi anche sul fronte Fiorentino: l’ex primo cittadino dovrebbe presentarsi quale candidato sindaco alla guida di un paio di civiche. Al suo fianco potrebbe affiancarsi anche Forza Italia.

CRONACA