Coronavirus: quarantena volontaria per gli alunni di Torre del Greco

Redazione,  

Coronavirus: quarantena volontaria per gli alunni di Torre del Greco

TORRE DEL GRECO  – Quarantena volontaria per i soggetti venuti più a contatto con la docente risultata positiva al tampone del Coronavirus e stretto coordinamento tra Asl, Comune e scuola per monitorare possibili sviluppi legati a nuovi contagi. Sono le principali novità venute fuori da un tavolo tecnico svoltosi nella sede del comprensivo Don Bosco-D’Assisi di Torre del Greco, l’istituto dove insegna la docente risultata positiva al tampone del Covid-19. All’incontro hanno preso parte la dirigente scolastica Rosanna Ammirati, il sindaco di Torre del Greco Giovanni Palomba, l’assessore alla Pubblica istruzione Enrico Pensati, il comandante della polizia municipale Salvatore Visone e il responsabile dell’unità operativa di prevenzione collettiva dell’Asl Napoli 3 Sud Vincenzo Sportiello.

”Secondo le indicazioni raccolte – si legge in una nota diramata dal portavoce del primo cittadino – si è appreso che la docente, residente nel comune di Striano, interessata dal sospetto di contagio era assente dal plesso di via del Clero già da undici giorni”. Sarà ora l’Asl a coordinare le operazioni, in stretto e continuo contatto con il Comune e la dirigente scolastica: evidenziata la necessità ”ai soli ed esclusivi fini precauzionali per alunni, docenti e personale Ata del plesso interessato, di un rigoroso rispetto delle raccomandazioni igieniche disposte dalla Regione Campania, evitando nello specifico assembramento di massa in luoghi chiusi”.

Allo stesso tempo è stata ribadita la necessità di mantenere in via precauzionale un contatto tra gli alunni, il proprio contesto familiare di appartenenza ed i rispettivi medici di base. Sempre il rappresentante dell’Asl ha suggerito ”l’opportunità, anche in assenza di sintomi, per i soggetti che abbiano avuto frequentazione negli ultimi 14 giorni con il docente, di osservare, insieme ai loro più stretti contatti, una ‘quarantena volontaria’ per i prossimi tre giorni, che completerebbero il periodo di eventuale incubazione del virus”.

Lasciati aperti gli uffici amministrativi della sede centrale di via Dalla Chiesa. ”Ciò nell’ulteriore considerazione che, in tale struttura, non si è mai svolta l’attività professionale della docente di Striano ed in modo da consentire il supporto tecnico necessario a tutte le operazioni di coordinamento”. ”Invito i genitori della comunità scolastica della Don Bosco-D’Assisi – afferma il sindaco Palomba – a conservare la tranquillità e ad essere fiduciosi nell’operato che in modo sinergico e costante stiamo ponendo in essere di concerto con le autorità scolastiche e con l’Asl. Invito anche ad essere pienamente collaborativi con le istituzioni segnalando, all’occorrenza, in modo tempestivo l’insorgenza di una eventuale sintomatologia infettiva”.

CRONACA