Torre Annunziata. Raid contro l’Associazione Veropalumbo. La vedova: «Io non ho paura»

Giovanna Salvati,  

Torre Annunziata. Raid contro l’Associazione Veropalumbo. La vedova: «Io non ho paura»

Si sono introdotti nell’appartamento e dopo aver forzato la porta hanno danneggiato l’intero appartamento. Nel mirino la sede dell’Associazione “Giuseppe Veropalumbo” a Torre Annunziata, il bene confiscato al boss Aldo Agretti, nipote di Valentino Gionta e affidato alla vedova di Giuseppe Veropalumbo, Carmela Sermino. A denunciare l’episodio ai carabinieri è stata le vedova che ha spiegato a Metropolis «Ho denunciato quanto accaduto ai carabinieri della stazione di Torre Annunziata.  Non ho paura e tutto questo mi da ancora di più la forza e la grinta di andare avanti. Un atto vile e vergognoso che non ferma il mio impegno contro la camorra e il mio grido di giustizia per Peppe». Il marito fu ucciso la notte del 31 dicembre  del 2007 mentre si trovava in casa con la sua famiglia. Colpito da un proiettile vagante per il quale ancora oggi si aspetta di conoscere gli autori dell’omicidio. 

CRONACA