Incubo Coronavirus a Torre del Greco, controlli in strada e nei negozi: ecco i primi due denunciati

Alberto Dortucci,  

Incubo Coronavirus a Torre del Greco, controlli in strada e nei negozi: ecco i primi due denunciati

Torre del Greco. Primo giorno di controlli a tappeto a torre del greco, la città della provincia di Napoli maggiormente colpita dal Coronavirus. A poche ore dal nuovo decreto restrittivo firmato dal governatore Vincenzo de Luca, gli agenti della polizia municipale guidati dal comandante Salvatore Visone hanno passato a setaccio esercizi commerciali e strade per verificare il rispetto delle norme anti-contagio. 

Alla fine della giornata sono stati 20 gli esercizi commerciali monitorati sul rispetto delle distanze e 82 i cittadini controllati con autocertificazione. In 2 sono stati denunciati perché sorpresi in giro senza un valido motivo. «I controlli proseguiranno durante i prossimi giorni – sottolinea il comandante dei vigili urbani -. Il rispetto delle norme è il primo passo per provare a uscire in tempi brevi dall’emergenza. C’è bisogno della collaborazione di tutti i cittadini».

Sulla stessa lunghezza d’onda il sindaco Giovanni Palomba: «Siamo in una fase molto delicata – dichiara lo storico figlioccio della Dc all’ombra del Vesuvio-. Abbiamo intensificato i controlli sull’intero territorio per dare tranquillità e serenità a tutti. Le misure restrittive di questi giorni, sono una fase necessaria a cui tutti dobbiamo, indistintamente, adeguarci per uscire quanto prima dalla difficoltà che sta vivendo l’intera Nazione. Il mio quotidiano e costante appello è sempre quello di rispettare le disposizioni normative e di uscire solo e soltanto per necessità certificate. Abbiamo, inoltre, predisposto anche un’auto comunale con audio-messaggio per invitare tutta la nostra comunità a restare nelle proprie case. Uniti ce la faremo».

CRONACA