Tiziano Valle

Muore per una polmonite. Incubo in penisola sorrentina

Tiziano Valle,  

Muore per una polmonite. Incubo in penisola sorrentina

 

Due ospedali col fiato sospeso

L’uomo di Massa Lubrense è morto a Vico Equense, dopo una Tac a Sorrento Era appena tornato da un viaggio in Thainlandia, attesa per l’esito del tampone

VICO EQUENSE

E’ morto nell’ospedale di Vico Equense e il sospetto che la causa sia proprio quel virus maledetto che sta mettendo in ginocchio il mondo. Oggi dovrebbe arrivare l’esito del tampone per Gennaro De Gennaro, un settantaquattrenne di Massa Lubrense, che ieri pomeriggio è deceduto in stanza isolata del De Luca e Rossano. Una tragedia che ha spalancato le porte dell’incubo anche in penisola sorrentina, terra che finora per fortuna non ha fatto registrare casi di contagio. Gennaro De Gennaro prima che il suo cuore si fermasse per sempre, è riuscito solo a riferire di essere appena tornato da un viaggio in Thainlandia, insieme a due amici. Qualora venisse confermato che era affetto dal virus Covid-19, ci sarà un lungo lavoro da fare per ricostruire i suoi ultimi spostamenti, forse partendo proprio dai suoi amici, per risalire alle persone da tenere sotto osservazione.

La ricostruzione

Tutto è cominciato nel primo pomeriggio di venerdì, quando l’uomo colto da un malore viene assistito da una pattuglia delle forze dell’ordine. Gennaro De Gennaro è di Massa Lubrense, ma in quel momento si trova a Vico Equense. Non riesce a fornire una motivazione valida su quello spostamento, ma si tratta di un aspetto secondario perché in quel momento il settantaquattrenne appare in stato confusionale e così viene chiesto l’intervento dei mezzi di soccorso del 118. L’uomo non ha sintomi particolari, ma racconta di essere tornato da poco dalla Thainlandia dove ha trascorso un periodo di vacanza assieme a due suoi amici. Come da protocollo, il personale del pronto soccorso dell’ospedale De Luca e Rossano di Vico Equense lo sistema nella tenda del pre-triage allestita per trattare i casi sospetti di Coronavirus. Le sue condizioni di salute precipitano in poche ore: prima qualche linea di febbre, poi un’insufficienza respiratoria. A quel punto viene predisposto il tampone da inviare all’ospedale Cotugno di Napoli, per comprendere se si è in presenza di un paziente affetto da virus Covid 19. Alle 9 di sabato mattina il quadro clinico appare stabile e viene predisposta una Tac. Gennaro De Gennaro viene trasferito con un’ambulanza attrezzata per i casi di malattia infettiva all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Sorrento. L’esito della Tac aumenta i sospetti: il settantaquattrenne è affetto da polmonite interstiziale. L’uomo è cosciente e viene trasferito nuovamente a Vico Equense e sistemato in una stanza, in isolamento, allestita proprio per monitorare i presunti casi di persone affette da Coronavirus. Dopo poche ore, alle 13 per la precisione, il cuore di Gennaro De Gennaro smette di battere. L’uomo, così come emerso fin dai primi accertamenti, aveva anche altre patologie, in particolare problemi addominali e i camici bianchi non escludono che la polmonite potrebbe non essere di origine virale.

Tutto però dipenderà dall’esito del tampone che dovrebbe arrivare nella giornata di oggi, anche se l’enorme mole di lavoro al quale è sottoposto il laboratorio di analisi dell’ospedale Cotugno sta provocando dei ritardi. Nonostante il dolore per la morte del settantaquattrenne, la speranza è che non si tratti di un caso di Coronavirus, anche perché in caso contrario bisognerebbe attivare tutte le misure di sicurezza del caso a partire dal monitoraggio di chi ha avuto contatti con Gennaro De Gennaro.

CRONACA