Alberto Dortucci

Torre del Greco, allarme a Santa Maria la Bruna: ore d’ansia per una commerciante e il nipote

Alberto Dortucci,  

Torre del Greco, allarme a Santa Maria la Bruna: ore d’ansia per una commerciante e il nipote

Torre del Greco. Non si ferma l’incubo contagio a Torre del Greco, la città della provincia di Napoli con il maggiore numero di contagiati. A 24 ore dalla morte dell’ex marittimo di 72 anni – deceduto all’ospedale Monaldi di Napoli in seguito a complicazioni respiratorie verosimilmente provocate dal Covid-19 – si allunga il numero di casi di positività: il bollettino ufficiale della protezione civile – diffuso in tarda serata – conta un altro ricovero per Coronavirus, un anziano della zona porto già affetto da una delicata patologia.

Ma, a stretto giro, potrebbero arrivare ulteriori cattive notizie per la città del corallo: ci sono, infatti, quattro ammalati in attesa dell’esito dei tamponi a cui sono stati sottoposti dopo il trasferimento d’urgenza all’ospedale di Castellammare e all’ospedale Maresca. A preoccupare sono le condizioni di una donna di 75 anni – titolare di un’attività commerciale a Santa Maria la Bruna – e del nipote di 47 anni: entrambi – al termine di una lunga notte passata al San Leonardo – sono stati trasferiti all’ospedale di Boscotrecase, trasformato in riferimento vesuviano per i contagiati da Covid-19. La notizia si è immediatamente diffusa nel quartiere della donna – il popoloso rione di Santa Maria la Bruna – scatenando apprensione e preoccupazione: l’esito degli accertamenti eseguiti in ospedale dovrebbe arrivare in giornata.

Sempre in giornata sono attesi i risultati dei tamponi effettuati al pronto soccorso dell’ospedale Maresca per altri due casi sospetti.

©riproduzione riservata

CRONACA