Alberto Dortucci

Torre del Greco, la disperazione di una ventenne: «Mio padre ricoverato da 5 giorni, il farmaco non arriva»

Alberto Dortucci,  

Torre del Greco, la disperazione di una ventenne: «Mio padre ricoverato da 5 giorni, il farmaco non arriva»

Torre del Greco. Il padre è entrato all’ospedale di Boscotrecase lo scorso week-end, ricoverato per un caso sospetto di Covid-19. Ma solo ieri, al termine di 5 giorni d’attesa, sono arrivati gli esiti del tampone: l’uomo è risultato positivo al Coronavirus e si trova ora in terapia intensiva.

Ma il farmaco sperimentale promesso per la struttura sanitaria del Vesuviano non è ancora arrivato. Per la disperazione dei familiari, a partire dalla figlia di venti anni: «I medici che stanno tentando di strappare mio padre alla morte, i nostri angeli custodi – l’accorato sfogo di M.D.D. – non hanno ancora ricevuto nessuna comunicazione, mentre il tanto atteso farmaco non è arrivato e non si sa quando arriverà. Speriamo che non sia troppo tardi. La mia è una supplica di una figlia disperata: fate presto, vi scongiuro».

L’appello di M.D.D è il terzo in pochi giorno, dopo quello lanciato dall’assessore Enrico Pensati e dalla moglie di un altro ricoverato.

©riproduzione riservata

CRONACA