Alberto Dortucci

Torre del Greco, nove nuovi contagi per 3 diversi ceppi. Resta la «bomba» Santa Maria la Bruna

Alberto Dortucci,  

Torre del Greco, nove nuovi contagi per 3 diversi ceppi. Resta la «bomba» Santa Maria la Bruna

Torre del Greco. La mazzata è arrivata al termine di una «tregua» lunga 48 ore, in cui si erano registrati «solo» due contagi a fronte della notizia delle prime due guarigioni. Ma la domenica di preghiera in cui si è raccolta un’intera comunità si è conclusa con un bollettino medico da paura per Torre del Greco, la città della provincia di Napoli flagellata dal Coronavirus: nove i nuovi casi positivi per un totale di 50. A cui aggiungere nove morti.

Un bilancio verosimilmente destinato a salire nelle prossime ore, quando arriveranno gli esiti dei tamponi eseguiti a Santa Maria la Bruna. I nove nuovi contagiati, infatti, sarebbero – secondo il primo screening effettuato dall’Asl Napoli 3 Sud – riconducibili a tre ceppi «familiari». Ovvero una famiglia di Leopardi e una a ridosso del centro storico. A completare l’elenco, poi, un’anziana contagiata dal Covid-19.

Dunque – al momento – non sono segnalati contagi a Santa Maria la Bruna, il quartiere già costretto a piangere due vittime del «mostro» arrivato dalla Cina e in ansia per l’elevato numero di casi sospetti registrati all’interno del rione.

CRONACA