Nasce l’Amazon dei negozi di Castellammare: vetrine online, consegne a casa

Tiziano Valle,  

Nasce l’Amazon dei negozi di Castellammare: vetrine online, consegne a casa

Entrare in un sito dedicato, navigare tra le vetrine virtuali dei negozi oppure andare a cercare direttamente il prodotto che serve, contattare il venditore e concordare l’acquisto, con la possibilità di ricevere la merce direttamente a casa. Con un vantaggio di non poco conto: si compra dal commerciante della propria città. Nasce a Castellammare localshopping.store: una vera e propria Amazon in salsa stabiese, una piazza virtuale dove i negozianti associati alla sezione locale di Ascom Confcommercio pubblicizzano i loro prodotti e contrattano attraverso il web con i clienti che possono chiedere informazioni, prezzo e magari concludere direttamente l’acquisto.Una piattaforma nata dalla collaborazione tra l’associazione dei commercianti presieduta da Jonnhy De Meo e da Mario Ziino, responsabile di Massmedia Comunicazioni. Un’idea messa in cantiere già da qualche mese, ma che ha avuto una naturale accelerazione a causa dell’emergenza Coronavirus che ha costretto la stragrande maggioranza delle attività commerciali ad abbassare la saracinesca come da disposizioni di Governo, Regione e Comune. «Il delivery ha avuto una prevedibile esplosione in questo momento e probabilmente la tendenza anche dopo la fine della pandemia proseguirà – spiega Mario Ziino – Chi acquista online spesso lo fa per la comodità di ricevere la merce a casa. Questa piattaforma aggiunge il vantaggio di poter contrattare con un negoziante della propria città, una persona a portata di mano per qualsiasi necessità». E il vantaggio, inevitabilmente, è anche per i negozianti: «La piattaforma è aperta a tutti e presto l’obiettivo è quella di abbinare anche un’App dedicata – spiega Ziino – I prodotti sono divisi per sezioni, ma ci sono anche banner attraverso i quali il cliente può accedere direttamente al sito o alla pagina social dell’attività commerciale. Abbiamo inserito anche il food, nonostante in questo momento purtroppo non si possono consegnare i cibi cotti. Appena sarà possibile però le persone potrebbero essere interessate a ordinare la cena a casa e quindi riteniamo che, come già avviene in altre zone d’Italia, questo servizio possa essere apprezzato dai clienti».Gli scenari che offre una piattaforma del genere sono molteplici: «Credo possa essere interessante nell’immediato costituire una cooperativa di persone intenzionate a lavorare come pony-express per garantire le consegne – ragiona Ziino – Magari di mattina si potrebbero servire i negozi e di sera le attività che fanno food».E a guardare oltre l’emergenza è anche l’associazione commercianti di Castellammare di Stabia: «Esisterà un dopovirus. Una ricostruzione che non sarà diversa da quella che i nostri padri, con il sole negli occhi, avviarono quando l’Italia era macerie, solo macerie – dice il presidente Ascom, Jonnhy De Meo – Nel frattempo, non possiamo semplicemente restare in attesa. Dobbiamo trovare la forza e il coraggio di fare squadra attorno ad un’idea, a un progetto per valorizzare ciò che abbiamo tanto caro: i nostri “negozi di vicinato”. Proprio in quest’ottica, per dare linfa vitale alle nostre attività sospese per decreto, abbiamo voluto predisporrere una piattaforma finalizzata alla presentazione e alla vendita online dei nostri prodotti».«Si tratta di una vetrina virtuale, il cliente potrà scegliere i prodotti da acquistare e contattare il negoziante tramite Whatsapp, messaggi o telefono, e riceverà la merce direttamente a casa, pagando comodamente online oppure all’atto della consegna – conclude De Meo – La piattaforma www.localshopping.store verrà messa gratuitamente a disposizione dei soci Ascom e Centro Commerciale Naturale Città delle Acque dal socio Mario Ziino di Massmedia Comunicazione fino alla fine del mese di maggio. Successivamente, chi ne avrà tratto vantaggio o vorrà continuare a credere in questa opportunità potrà proseguire nell’utilizzo versando un esiguo canone di abbonamento».

CRONACA