Salvatore Dare

A Vico Equense il Covid non ferma la Via Crucis. Preti e sindaco nelle strade vuote: «Tutto regolare, eravamo a distanza di sicurezza»

Salvatore Dare,  

A Vico Equense il Covid non ferma la Via Crucis. Preti e sindaco nelle strade vuote: «Tutto regolare, eravamo a distanza di sicurezza»

Una croce. Quattro  sacerdoti e il sindaco, l’unico in cammino munito di mascherina. A Vico Equense la Via Crucis del Venerdì Santo non si è fermata nonostante il coronavirus. A dispetto di ciò che è avvenuto nelle altre località della penisola sorrentina, dove sono saltate le processioni degli incappucciati, il rito si è svolto lo stesso. «Ma – dice il primo cittadino Andrea Buonocore – non abbiamo violato nessuna norma. Eravamo a distanza di sicurezza. Le strade erano deserte perché la gente è ovviamente rimasta chiusa in casa». E le ordinanze del governatore Vincenzo De Luca, che giorni fa aveva raccomandato anche alle Curie di evitare manifestazioni religiose? «Le rispettiamo appieno, così come accaduto stasera – continua il sindaco – Non abbiamo commesso infrazioni o violazioni. E sono per l’assoluto rigore. Ma, ripeto, non è stato fatto nulla di illegale». La Via Crucis si è snodata nelle strade del centro ed è stata videotrasmessa in diretta sul profilo Facebook del Comune di Vico Equense. A ciò si è aggiunto il sistema di filodiffusione. A seguire il rito anche i vigili urbani, impegnati nei controlli su strada anti assembramento.

CRONACA