Sant’Antonio Abate, prima vittima di coronavirus: muore anziano. Il sindaco: «Domani minuto di raccoglimento»

Redazione,  

Sant’Antonio Abate, prima vittima di coronavirus: muore anziano. Il sindaco: «Domani minuto di raccoglimento»

Prima vittima del coronavirus a Sant’Antonio Abate. Ad annunciarlo è il sindaco Ilaria Abagnale. Si tratta di un settantenne, Carmine Alfano, che ha perso la vita oggi all’ospedale Cotugno di Napoli. In un post social, il cordoglio del primo cittadino di Sant’Antonio Abate: «Viviamo momenti difficili e, di questo, ne siamo tutti tristemente consapevoli, tanto da cercare di mantenere duro per uscire al più presto dal tunnel nel quale ci troviamo confinati per evitare la diffusione del contagio – scrive il sindaco – E insieme pensavamo di uscire indenni da questa drammatica quanto inaspettata tragedia nazionale che sembrava avere solo lambito il nostro territorio, senza toccarci dal vivo nei nostri affetti. Uno dei pochi annunci che nella vita non avrei mai voluto fare è quello della morte di un nostro concittadino, affetto da Covid-19. Carmine Alfano, ci lascia oggi, dopo aver affrontato un male che non prova pietà, non prova alcun riconoscimento per la saggezza dei nostri anziani genitori, dei nostri nonni. Ed è così che ritrova la serenità, fra le lacrime dei suoi nipoti che non potranno più ascoltare ciò che avesse da raccontare e della sua famiglia, che non potrà avere neanche la possibilità di rivolgergli neanche un ultimo saluto. Perché è così che agisce questo virus, nel silenzio, nella solitudine, nel peggiore dei casi ci toglie via la vita senza alcuna concessione. Ed è proprio per questo che noi vi chiediamo ogni giorno di restare in casa, perché nessuno merita di provare questo profondo dolore. Esprimo il cordoglio di tutti i componenti dell’amministrazione comunale e di tutta la cittadinanza, alla famiglia duramente colpita non solo dal lutto, ma anche dall’impossibilità di stare accanto al proprio congiunto nelle sue ultime ore di vita terrena. Quanto accaduto, al termine di una delle più drammatiche settimane di passione che il Paese ricordi, è straziante e deve indurci a riflettere ancor di più sulla necessità che tutte le misure di contenimento del contagio siano adottate da tutti, senza pericolose deroghe». Il sindaco Abagnale per domani alle ore 10 chiede a tutti i cittadini di osservare un minuto di raccoglimento in memoria del concittadino deceduto.

CRONACA