Moto G8 Power Lite, autonomia da record

Gennaro Annunziata,  

Moto G8 Power Lite, autonomia da record

Sembra proprio che Motorola, brand che dal 2014 è proprietà della cinese Lenovo, abbia imboccato la strada giusta per ritagliarsi una fetta di mercato nel settore degli smartphone. Questo grazie a terminali top di gamma innovativi, come il bellissimo nuovo Razr, ma soprattutto grazie ai modelli di fascia medio-bassa della famiglia moto G, che da poco hanno raggiunto il ragguardevole traguardo delle 100 milioni di unità vendute nel mondo.

Fratello minore del G8 Power, il G8 Power Lite ha solo qualche lieve differenza estetica rispetto al maggiore ma specifiche hardware inferiori, come ovviamente anche il prezzo.

Nella confezione di vendita, oltre il telefono, sono presenti manualistica e garanzia, un cavo USB-USB Type C, il caricabatteria da 10W, una custodia in silicone trasparente, auricolari stereo in-ear ed una graffetta metallica per aprire il vano SIM/microSD.

La scocca unibody ha dimensioni (164,94 x 75,76 x 9,2 mm) e peso (200 grammi) in linea con gli standard attuali. È idrorepellente grazie allo speciale trattamento P2i.

Moto G8 Power Lite, autonomia da record

Lungo il bordo laterale, a destra, sono presenti il bilanciere del volume e il tasto di accensione; a sinistra, il carrellino estraibile, che può alloggiare contemporaneamente due SIM telefoniche in formato nano, e una memoria microSD (massimo 256 GB). In alto c’è il jack audio da 3.5 mm; in basso il microfono principale e la porta USB Type C.

Moto G8 Power Lite, autonomia da record

Sulla faccia posteriore, in basso, a sinistra, la griglia dello speaker di sistema mono; più sopra, al centro, in posizione facilmente raggiungibile dal dito indice, e “mimetizzato” dal simbolo alato, il lettore circolare di impronte digitali; in alto, a sinistra, leggermente sporgente, la tripla fotocamera con flash led. Presenti un sensore principale da 16 MP (f/2, 1 um) con messa fuoco a rilevamento di fase, un sensore di profondità ToF da 2 MP (f/2,4, 1,75 um) per l’effetto bokeh ed un piccolo sensore per le foto Macro sempre da 2 MP (f/2,4, 1,75 um).

Moto G8 Power Lite, autonomia da record

La faccia anteriore, con rapporto screen to body dell’82.2%, è occupata quasi del tutto dallo schermo formato Max Vision (20:9) che ha, in basso, un non sottilissimo mento nero. Il notch a goccia presente in alto integra la fotocamera frontale da 8MP (f/2, 1,12 um). Poco più sopra, incastonata nella cornice, la sottile griglia della capsula auricolare.

Moto G8 Power Lite, autonomia da record

Il display è un 6.5 pollici, tecnologia LCD IPS con risoluzione HD+ (16600×720 pixel) e densità di 269 ppi. In mancanza di un led di notifica, attivando la funzione Moto Display, quando si solleva il device, vengono visualizzati orario, data e notifiche sullo schermo spento, usando solo i pixel necessari.

Moto G8 Power Lite, autonomia da record

Il processore a bordo è il MediaTek Helio P35, un octa-core (ARM Cortex-A53), operante alla frequenza massima di 2,3 GHz. È affiancato da GPU PowerVR GE8320, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna espandibile.

La batteria Li-Po da 5.000 mAh e in grado, sulla carta, di garantire un’autonomia fino a 3 giorni. Motorola dichiara che è possibile ascoltare musica fino a 100 ore o guardare video fino a 19 ore consecutive.

La connettività è garantita da 4G LTE, Wi-Fi 802.11 b/g/n, Bluetooth 4.2. Per la navigazione turn-by-turn, sono supportati i servizi di geolocalizzazione A-GPS, GLONASS, GALILEO, LTEPP, SUPL. Presente la Radio FM. Manca NFC.

Il sistema operativo installato è Android 9 in versione praticamente stock ma con l’aggiunta delle Moto Experience per migliorare l’esperienza d’uso del device.

Moto G8 Power Lite sarà commercializzato in Italia nelle prossime settimane nelle colorazioni Royal Blue e Artic Blue. Il prezzo di vendita non è stato ancora ufficializzato ma dovrebbe aggirarsi intorno ai 160 euro.

Gennaro Annunziata

CRONACA