Consegnate 230 mascherine all’ospedale di Sorrento grazie ai contest solidali di “Nemesi” e “361 gradi”

Redazione,  

Consegnate 230 mascherine all’ospedale di Sorrento grazie ai contest solidali di “Nemesi” e “361 gradi”

Stamattina l’associazione culturale Nemesi ha consegnato all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Sorrento 230 mascherine FFP2. La donazione si è resa possibile grazie al contributo e all’adesione all’iniziativa “Nu Fattariell per Sorrento”. Il contest che ha creato Nemesi ha permesso all’associazione di aiutare chi sta combattendo in prima linea il coronavirus. «Un progetto che ci ha voluto ricordare che la cultura può essere un’ottima “arma” per fare del bene» spiegano i vertici di Nemesi. A partecipare alla consegna pure l’associazione 361 Gradi della penisola sorrentina che ha deciso di sposare la causa di Nemesi. «361oreAcasa nasce per dare il nostro piccolo contributo in questa drammatica emergenza – spiegano dall’associazione – Un semplice gioco in cui, oltre 300 persone, hanno raccontato la  loro quarantena attraverso le stories regalandoci sorrisi e attimi di spensieratezza. Come associazione, abbiamo deciso di unire “l’utile al dilettevole”, utilizzando questa challenge per dare visibilità ed effettuare una donazione all’ospedale Cotugno. Ci siamo poi resi conto che molto più vicino a noi c’era qualcuno a cui la nostra donazione sarebbe potuta risultare molto più utile. Così, coordinandoci con l’associazione culturale Nemesi, abbiamo contribuito all’acquisto di 230 mascherine ffp2 che sono state donate all’ospedale di Sorrento. Cogliamo l’occasione per esprimere ancora una volta la nostra più sincera vicinanza a tutti coloro che questo virus lo hanno dovuto affrontare da ammalati, da medici, da infermieri o da semplici cittadini che hanno continuato a svolgere il proprio dovere».

CRONACA