Niente biglietti cartacei e sensi unici nelle stazioni, così cambiano i trasporti nella fase due per il Covid

Redazione,  

Niente biglietti cartacei e sensi unici nelle stazioni, così cambiano i trasporti nella fase due per il Covid

C’è anche la possibilità di utilizzare la ‘leva tariffaria’ ovvero il diverso prezzo dei biglietti per evitare ogni tipo di assembramento nel trasporto pubblico nella bozza di lavoro del ministero dei Trasporti alla cabina di regia della Fase 2 che l’ANSA ha potuto visionare. L’obiettivo è evitare ogni tipo di assembramento, e dunque, con una “eventuale applicazione di leve tariffarie per distribuire la domanda”, ovvero con tariffe diverse a seconda dell’orario.Distanziamento, percorsi separati per ingresso e uscita dai mezzi pubblici e anche dalle stazioni, con la creazione di percorsi ‘a senso unico’, dispenser con igienizzanti, ma anche l’eliminazione il più possibile dei biglietti cartacei sostituiti da quelli elettronici: sono alcuni dei punti inseriti nella bozza di lavoro del ministero dei Trasporti alla cabina di regia della Fase 2 che l’ANSA ha potuto visionare .

CRONACA