Gli insoliti faraglioni di Capri, icona di una battaglia sindacale

Marco Milano,  

Gli insoliti faraglioni di Capri, icona di una battaglia sindacale

Rapporti chiari tra l’azienda e i dipendenti del trasporto pubblico a Capri su gomma, in attesa di stipendi arretrati, intanto il gruppo “CapriVera” propone 800 euro mensili da finanziare con il bilancio comunale per tutti gli stagionali “dimenticati” dal governo ed il Comune annuncia i primi bonus per i lavoratori. L’incontro per la fase due della mobilità isolana tra amministrazioni e aziende del settore è stata anche occasione per affrontare il tema dei lavoratori del trasporto pubblico isolano, da due mesi senza retribuzione, con gli aderenti al sindacato Usb che avevano anche organizzato una manifestazione di protesta. Dopo un incontro con la Prefettura è stato chiesto alla Città Metropolitana di attivare l’intervento sostitutivo e pagare direttamente i lavoratori. «Non possiamo più venire a lavorare senza essere retribuiti – ha spiegato Francesco Chierchia Rsa del sindacato Usb Lavoro Privato – Bisogna fare presto, tra qualche giorno non riusciremo più a mettere il piatto a tavola». Dare un sostegno concreto con un bonus mensile di 800 euro per i lavoratori stagionali capresi.

A chiederlo è il gruppo di opposizione “CapriVera”. La giunta, ieri mattina, ha approvato il bonus una tantum di 300 euro a favore dei lavoratori stagionali. «I beneficiari saranno principalmente i lavoratori stagionali del comparto commerciale – ha spiegato l’assessore al bilancio Salvatore Ciuccio – fra le categorie che principalmente soffrono la crisi dovuta alla ritardata apertura delle attività».

CRONACA