Capri, sos per rimodulare le tariffe al porto turistico

Marco Milano,  

Capri, sos per rimodulare le tariffe al porto turistico

Rimodulare le tariffe degli ormeggi al porto turistico di Capri “per favorire la ripresa economica di Capri e contribuire ad incidere in maniera positiva anche sull’occupazione”. Il sindaco Marino Lembo e l’assessore allo sviluppo del Porto Turistico, Paola Mazzinahanno incontrato i vertici del cda del Porto Turistico di Capri, per confrontarsi sulla “necessità che, nei rinnovi dei contratti per i posti barca all’interno del Porto Turistico, ci si allinei alle scelte dall’amministrazione comunale di adottare serie misure non solo a sostegno delle famiglie ma anche delle aziende capresi”. Nel chiedere un rinvio della scadenza dei pagamenti al 30 maggio si è anche stabilito di “dare la possibilità ai residenti di Capri ed Anacapri che non intendano usufruire per il 2020 del posto barca assegnato negli scorsi anni, di non effettuare il pagamento per l’anno in corso”. Inoltre è stato deciso di “effettuare, per il 2020, uno sconto sul canone da parametrare in dodicesimi ai mesi effettivamente utilizzati a favore dei residenti di Capri ed Anacapri”. Tra i provvedimenti attuati anche quello di “riconoscere, per il 2020, ai residenti di Capri ed Anacapri che godono di un posto barca all’interno del Porto Turistico e che fanno attività di noleggio, uno sconto pari al venti per cento sulle tariffe contrattuali”. E’ stato stabilito, infine per quanto riguarda le tariffe da applicare alle grandi imbarcazioni oltre i venticinque metri che dovessero scegliere nei prossimi mesi estivi di attraccare al Porto Turistico di Capri, che verrà riconosciuta “una scontistica premiale da graduare in ragione dei giorni di permanenza sull’isola”.

CRONACA