Omicidio Nicholas Di Martino, scattano altri 4 fermi a Gragnano

Redazione,  

Omicidio Nicholas Di Martino, scattano altri 4 fermi a Gragnano

Omicidio a Gragnano, 41enne freddato a colpi di fucile

La Procura distrettuale Antimafia di Napoli ha disposto il fermo di quattro persone ritenute coinvolte nella sparatoria seguita all’omicidio di Nicholas Di Martino, 17 anni e mezzo, e al tentato omicidio di suo cugino, Carlo Langellotti, 30 anni, accoltellati la notte tra domenica 24 e lunedì 25 maggio a Gragnano. Tra i quattro ai quali sono stati notificati i provvedimenti cautelari, figurano anche due parenti di Nicholas, figli del boss Nicola Carfora, detto “‘o fuoco”, detenuto e ritenuti elemento di spicco della camorra locale.

 

+TUTTI I DETTAGLI SU METROPOLIS QUOTIDIANO IN EDICOLA E SULL’EDIZIONE DIGITALE+

https://metropolis-ita.newsmemory.com/

CRONACA