Capri, diktat De Luca: collegamenti via mare da riattivare al 100%, prenotazione obbligatoria

Marco Milano,  

Capri, diktat De Luca: collegamenti via mare da riattivare al 100%, prenotazione obbligatoria

Collegamenti marittimi per Capri da riattivare al cento per cento. Il Governatore della Campania Vincenzo De Luca con una nuova ordinanza ha decretato “il ritorno” alla piena funzionalità dei trasporti marittimi “al fine di garantire la continuità territoriale con le isole del Golfo”. Il dispositivo prevede “l’attivazione dei servizi programmati in ordinario nella misura del cento per cento, fermo restante un costante monitoraggio in raccordo con gli enti locali interessati”. Una misura che dovrebbe venire incontro alle tante rilevazioni fatte in questi giorni da pendolari ed isolani che tra corse marittime ridotte e protocolli di sicurezza hanno sottolineato la difficoltà a recarsi sul posto di lavoro in orario ed il mancato rispetto del diritto alla mobilità, condizionato e ridimensionato da ore di attesa accumulate tra andata e ritorno.

Tra le disposizioni da seguire, inoltre, da oggi e sino al 15 giugno per tutti coloro che si imbarcheranno alla volta di Capri e delle isole di Ischia e Procida l’obbligo se si proviene da altre regioni italiane e dall’estero di imbarcarsi esclusivamente con i traghetti e previa una prenotazione online almeno ventiquattro ore prima della partenza. Le compagnie di navigazione dovranno comunicare all’Asl in tempo utile l’elenco dei passeggeri in questione. Per tutti i viaggiatori vige inoltre l’obbligo sia di presentarsi all’imbarco almeno un’ora prima della partenza, sia di sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea e nel caso si superi la fatidica soglia dei 37,5 obbligo di test rapido e divieto di imbarco. Confermato anche per gli spostamenti infra-regionali dei viaggiatori che da Castellammare di Stabia, Sorrento e Napoli si imbarcano per fare rotta verso Capri l’obbligo di presentarsi al porto almeno un’ora prima della partenza e la rilevazione della temperatura corporea.

Intanto sul fronte dei trasporti terrestri si torna ad una mobilità interna “fluida” con i due comuni isolani Capri ed Anacapri che saranno collegati di nuovo nelle fasce serali, così come saranno prolungate nelle ore post-cena anche le partenze per Marina Grande e Marina Piccola, con le ultime corsa previste tra le ore 23.15 e le 23.45. Potenziamento dei bus ad Anacapri anche per le due linee tra il centro di Anacapri ed il Faro e la Grotta Azzurra.

CRONACA