Pompei. Ztl in centro: cosa pensano i candidati?

Salvatore Piro,  

Pompei. Ztl in centro: cosa pensano i candidati?

Il centro storico di Pompei interamente chiuso al traffico piace al nuovo sindaco. Indipendentemente da chi vincerà le amministrative di settembre, infatti, i 3 candidati allo scranno più alto di Palazzo de Fusco promettono di seguire la rotta tracciata dall’attuale commissario prefettizio Santi Giuffrè, che su input della Confcommercio di Pompei e degli imprenditori in crisi a causa del Covid-19 ha sperimentato una Ztl vincente in via Roma e in via Sacra. Il nuovo sindaco di Pompei, già da ora, promette di lavorare per estendere l’area pedonale anche in via Lepanto. “Creare una sorta di galleria commerciale all’aperto è, per molti piccoli esercenti, l’unica possibilità di sopravvivenza” dichiara Carmine lo Sapio, candidato del centrosinistra “ovviamente il tutto va regolamentato. Per questo, verrà redatto un programma dei flussi veicolari attraverso l’adozione del piano parcheggio e la previsione di nodi di interscambio dei trasporti, nonché un terminal bus nella zona ovest della città per ridistribuire anche i flussi turistici a beneficio dell’intero territorio. La sfida del turismo dovrà essere affrontata con pianificazione e sarà necessario creare una rete di trasporto leggera ed ecocompatibile, il bike sharing a stazioni fisse, per esempio, e per riallacciarci alla visione di una città smart”. Anche il Movimento 5 Stelle di Pompei, che ieri ha ufficializzato una lista di soli 11 nomi e ancora in fase di completamento, scommette sulla movida e sul rinnovato appeal turistico della città derivante dalla sua chiusura al traffico. Nel programma del leader grillino, Domenico di Prisco, c’è “l’ampliamento della Ztl, grazie al quale l’utenza beneficerebbe di una migliore qualità dell’aria e della possibilità di godere di aree verdi. Da tale progetto, l’intera città trarrebbe un vantaggio in termini economici e occupazionali. Il MoVimento ritiene che con questo ampliamento sarà necessaria l’individuazione di ulteriori aree destinate al parcheggio, non solo delle auto private ma anche dei bus turistici. “Per quanto concerne la Ztl – sottolinea Domenico Di Casola, candidato sindaco della Coalizione Civica per Pompei – si condividono le scelte dell’amministrazione commissariale. Intendiamo farla restare attiva indipendentemente dall’emergenza Covid-19. Immagino il centro della città come un ‘salotto’ in cui accogliere famiglie e turisti”.

CRONACA