Andrea Ripa

Elezioni a Poggiomarino. Falanga a muso duro contro gli ex forzisti

Andrea Ripa,  

Elezioni a Poggiomarino. Falanga a muso duro contro gli ex forzisti

Le accuse di una preoccupante deriva leghista in cittĂ , mascherata dai simboli di liste civiche nella coalizione del centrodestra, lanciate sulle colonne del quotidiano Metropolis dall’ex coordinatore di Forza Italia, Antonio Miranda, passato a sostenere la coalizione di centrosinistra in vista delle prossime amministrative, hanno innescato la prima «guerra politica» nei giorni caldi della campagna elettorale. Poggiomarino è una cittĂ  in fermento in piena bagarre per il ritorno alle urne del prossimo 20 e 21 settembre che determinerĂ  la scelta del nuovo sindaco. Agli attacchi arrivati dai trasfughi del partito di Berlusconi, in rottura con i vertici provinciali e regionali, Maurizio Falanga, candidato sindaco del «centrodestra unito» – nei simboli, piĂą che nelle anime – prova a respingere a muso duro le stoccate partite dai nuovi alleati dell’aspirante primo cittadino dem. «Non ho ceduto alle sirene dei giochi di partito, non ho ceduto ai ricatti di poltrona ma ho voluto che i singoli candidati sposassero idee. – dice provando a respingere proprio uno dei “capi d’accusa” mossi da Miranda – Sinceramente reputo che chi continua a fare illazioni su una deriva leghista, non sia in grado di trovare altre scuse in merito ai suoi cambi di casacca. I cittadini devono conoscere chi sono le persone che si candidano ad amministrare questa cittĂ . Sono felice che Forza Italia abbia deciso di entrare in squadra, lasciando che alcune persone volgessero lo sguardo verso altre coalizioni, perchĂ© non è giusto che risorse valide per la cittĂ  siano tenute sotto scacco da chi spesso si presenta alle “noiosissime riunioni” solo per ottenere un posto in paradiso».Poi svela un retroscena sul passaggio last minute di Vorraro e Miranda tra le fila della coalizione di centrosinistra (oggi i due sono nella lista Rete Civica). I due – come rivelato proprio dal nostro quotidiano qualche giorno fa – avevano tentato un passaggio con l’Udc, ma all’ennesimo rifiuto sono passati dall’altra parte dello schieramento. «Antonio Miranda, ex coordinatore di FI dichiara alla stampa che avrebbe scelto di candidarsi con la sinistra per “combattere la Lega” che starebbe nella nostra coalizione. Vorrei però ricordare all’ex forzista Miranda che per l’intera giornata di venerdì, lui stesso con Rossella Vorraro, mi hanno chiesto di essere candidati nella lista dell’Udc. – spiega l’avvocato con la passione per la politica – Il nostro progetto, però, nasce da e con persone che hanno scelto di sposarlo da tempo condividendone programmi ed intenzioni e poco si presta ad entrate strategiche dell’ultima ora. Per cui avevo chiesto loro di trovare insieme una strada diversa di condivisione. Purtroppo non si è riusciti a trovare un accordo e per questo, solo per questo, Miranda e Vorraro hanno scelto di snaturarsi e di trovare una candidatura con la sinistra. Per cui non credo al discorso Lega, che resta una infondata strumentalizzazione, avendomi chiesto una loro candidatura all’interno della nostra coalizione, peraltro pretendendo di sceglierne modalitĂ  e tempi».

CRONACA