Salvatore Dare

Boom contagi, scoppia la faida elettorale in Campania: «Commissariare De Luca»

Salvatore Dare,  

Boom contagi, scoppia la faida elettorale in Campania: «Commissariare De Luca»

Tutti contro il governatore Vincenzo De Luca. Dal centrodestra ai grillini. In Campania c’è il boom di nuovi casi di Covid 19 e scoppia la polemica elettorale. E’ il candidato del centrodestra Stefano Caldoro ad andare all’attacco del presidente uscente della giunta regionale: «I dati di oggi (ieri per chi legge, ndr) dicono che la Campania di De Luca è prima in Italia per contagiati. Un nuovo record negativo di cui avremmo fatto volentieri a meno. Un numero altissimo, nonostante i pochi tamponi effettuati rispetto ad altre Regioni d’Italia – aggiunge Caldoro – Niente scuse, basta battute, serve un commissario che si occupi seriamente della salute dei cittadini campani. De Luca dimostra di non avere la lucidità per guidare la Regione in questa fase così delicata.

Per fare campagna elettorale mette a rischio la salute dei cittadini, tiene bassi i tamponi per nascondere i veri dati dei contagiati, vuole tenere chiuse scuole e attività commerciali senza una ragione reale. Si comporta come un dittatorello sudamericano – conclude Caldoro – che se ne frega delle condizioni di salute e di vita del proprio popolo». Durissimo anche il commento di Valeria Ciarambino, leader alle Regionali per il Movimento Cinque Stelle: «Il palco dello showman è crollato. Le battute sui lanciafiamme non fanno più ridere e suonano come uno schiaffo ai cittadini della Campania che oggi fanno i conti con il numero più alto di contagiati in tutto il Paese. A sei mesi dall’inizio dell’emergenza sanitaria – aggiunge Ciarambino -, in Campania non è cambiato nulla. Ultimi per tamponi effettuati, maglia nera nel rapporto tra numero di positivi rispetto al numero di tamponi. Scriverò al ministro della Salute Roberto Speranza perché temo che la situazione stia sfuggendo di mano e che la Campania rischia di diventare la prima zona rossa della seconda ondata di Covid. Nell’immediato – chiede il candidato di M5S – è necessario potenziare la medicina territoriale, attivare tutte le strutture territoriali già previste dal decreto regionale 83, attivare i DH post-Covid per valutare almeno un mese dalla dimissione il quadro clinico, e raggiungere gli 812 posti letto di terapia intensiva previsti per la regione Campania». Anche il Questore della Camera e parlamentare campano di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli punge De Luca: «Se continua così, per colpa dell’incapacità dell’amministrazione di centrosinistra guidata da De Luca, diventeremo presto una zona rossa. Come annunciato, presenterò un’interrogazione urgente al ministro Speranza di commissariare ad horas il governatore De Luca, perché è ormai evidente a tutti che non è in grado di fronteggiare l’emergenza sanitaria in corso».

CRONACA