Elena Pontoriero

Santa Maria la Carità. Giochi pericolosi in piazza

Elena Pontoriero,  

Santa Maria la Carità. Giochi pericolosi in piazza

Giochi pericolosi nella piazza centrale antistante il Comune, un gruppo di giovanissimi utilizza le funi delle bandiere come altalene. Il video messo in rete due giorni fa ha immortalato la scena, alimentando l’indignazione dei residenti. Il dito è stato puntato contro i genitori dei minorenni, ma anche verso gli amministratori comunali per i controlli mancati lì dove è ben noto essere un punto di ritrovo di giovani e famiglie. Nei pochi secondi di girato sono ben visibili dei ragazzini, molto vicini tra loro e dunque non rispettosi del distanziamento sociale, che si divertono a giocare con la struttura di supporto delle aste che reggono le bandiere istituzionali. Le funi che servono per misurare l’altezza degli stendardi sono utilizzate come corde per arrampicarsi e sollevarsi da terra, altalenando a pochi metri dal suolo. Un gioco pericoloso che ha fatto divertire il gruppo di adolescenti, ma indispettire i presenti che hanno cercato più volte di sgridare i piccoli indisciplinati. Per fortuna la nuova attrazione dei minorenni si è conclusa senza feriti né danni a cose. A non avere fine è la richiesta da parte dei cittadini di maggiori controlli sul territorio, non soltanto nella zona centrale ma anche nelle periferie.