Salvatore Dare

La proposta: autovelox sulla strada killer tra Piano di Sorrento e Sant’Agnello

Salvatore Dare,  

La proposta: autovelox sulla strada killer tra Piano di Sorrento e Sant’Agnello

Sant’Agnello/Piano di Sorrento. Installare degli autovelox lungo una delle strade più pericolose della penisola sorrentina. Quella dei Colli di Fontanelle, al confine tra Sant’Agnello e Piano di Sorrento, dove qualche settimana fa è avvenuto un gravissimo incidente con quattro persone coinvolte e una donna che rischiava addirittura l’amputazione di un piede. Si tratta di un obiettivo caldeggiato dalle amministrazioni comunali di Sant’Agnello e Piano di Sorrento che, specialmente per le condizioni di pericolo in cui versa l’incrocio situato tra la Statale Sorrentina 145 e via Michele Paturno, reputano opportuno implementare il livello di sicurezza con dissuasori di velocità e magari anche degli autovelox. Proprio di recente, anche prima dell’incidente con quattro feriti, i sindaci di Sant’Agnello e Piano di Sorrento, Piergiorgio Sagristani e Vincenzo Iaccarino, hanno predisposto assieme una nota per l’Anas attraverso la quale è stata chiesta l’installazione di due autovelox.

Un modo come un altro per applicare una sorta di deterrente per tutti coloro che in automobile o con scooter e motociclette percorrono il tratto di strada violando i limiti di velocità. Stando a ciò che indicano rispettivamente i due sindaci, uno dei due apparecchi andrebbe posizionato proprio nel tratto della 145 del rettilineo dove si è verificato l’incidente l’altra settimana. Il secondo autovelox, secondo i sindaci di Sant’Agnello e Piano di Sorrento, andrebbe installato al centro dell’abitato dei Colli di Fontanelle. Proprio di recente, il governo Conte ha previsto la possibilità di inserire nel Dl Semplificazioni l’opportunità di concedere ai Comuni la facoltà di predisporre autovelox anche in pieno centro urbano. Sagristani, interpellato sul punto, si è già dichiarato a favore di questo scenario: «Installare degli autovelox, lì dove sarà consentito farlo, diverrà un deterrente per coloro che violano il Codice della Strada andando ad aumentare la pericolosità di alcuni tratti stradali – sottolinea proprio il primo cittadino di Sant’Agnello – Lo so bene perché nel nostro territorio, purtroppo, avvengono incidenti, anche gravi, con una frequenza inquietante. E’ in ballo la sicurezza di tutti».